RV ErreVù Logo

errevu.net il sito dell'associazione telematica ErreVù.

Documenti

Corriere Telematico numero 1 - ottobre 1993

旼컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴
 Anno II      輻賽 輻賽 幡霜 幡霜  幡賽 幡霜 幡賽      
 Numero 1             白輻 白輻  幡   白輻 幡        
 Ottobre 93   霜複 霜複        白複    白複      
                                                         
     賽幡 幡賽     幡賽 白 蔔 輻賽 賽幡  輻賽 輻賽 
          幡       幡      白複               
          白複 白複 白複               霜複 霜複 
à컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴ù


** In questo numero:

Editoriale  - by Malko Linge                       Riga 39

Il Mondo delle BBS - By Runaway
  Un Messaggio di Ludovico Il Biondo               Riga 88

Hardware - by Satoru
  La cache                                         Riga 135

Musica - by Kappa
  Gli Aborti Mancati in concerto                   Riga 289

Terzapagina - by Frank Castle
  L'amore                                          Riga 351

Altre rubriche
  Sport in BBS : Il FantaCalcio - by The Spy       Riga 443
  Per ridere un po' - By Zeno                      Riga 510

  Lettere al Corriere Telematico                   Riga 604


Redazione                                          Riga 627



** Editoriale

E rieccoci alla seconda edizione di questo mensile
telematico che, si spera, diventera' presto un punto di
riferimento sulla maggior parte delle BBS milanesi e
italiane.
E' ardua e ambiziosa l'idea che lo sostiene, ma il team che
"per mano" cerchera' di guidarlo e di diffonderlo e' ben
organizzato e forse con il nostro aiuto potra' raggiungere 
la meta. Io intanto, da bravo Sysoppo di una delle tante BBS
milanesi, cerchero' di dare il mio contributo scrivendo
questo primo editoriale, e sperando che altri "colleghi" mi
seguano nei numeri successivi.
Quello che il CT si propone di fare e' tenervi aggiornati
sugli sviluppi del "nostro mondo" e nel contempo fornire un
valido supporto in grado di rispecchiare (magari... il piu'
possibile!) la pluralita' e la diversita' delle persone che
lo rappresentano.
Sono ben consapevole che utenti di BBS possono essere sia i
ragazzini liceali che i dirigenti d'azienda, sia "hackers"
incalliti che neofiti alle prime armi, sia operatori di
Computer che studenti di informatica.
Cio' non toglie una cosa. Chi si avvicina a questo mondo (e
chi ne rimane affascinato tanto da rimanerci) ha qualcosa
in comune: una passione per la telematica.
E' a causa di questa bestia strana che passiamo le notti
insonni davanti ad un picci', ed e' per colpa sua che le
nostre donne (o i nostri uomini) ci accusano di trascurarli.
Ma che ci possiamo fare? Questo per molti di noi e' piu' di
un hobby. Non solo perche' ci dedichiamo sempre piu' tempo
di quanto ne dedicheremmo se ci buttassimo sulla filatelia o
sul bricolage, ma soprattutto perche' la filosofia che
sostiene le BBS e' troppo importante e (purtroppo) ancora
troppo sconosciuta, e per questo, piu' affascinante.
BBS vuol dire Chat alle 3 di mattina con un altra persona
insonne come noi, vuol dire avere la possibilita' di
contattare centinaia di persone con le quali scambiare
messaggi, vuol dire reperire Mb e Mb di software di tutti
i gusti e generi, e vuol dire usufruire dei servizi che con
originalita' e sicuramente con professionalita' vengono
offerti dalle diverse banche dati. BBS vuol dire trasformare
il proprio Picci' in qualcosa di vivo. Ed e' di questa
"vitalita'" che puntualmente, ogni volta che ci colleghiamo,
noi ci nutriamo.

                                       Malko Linge                     
                                 Sysop di R殿dz-惚$ 遜$


** Messaggistica

 Area: posta VARIA 컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴
  Msg#: 683         Rec'd Local    Date: 09-05-93  23:12
  From: Ludovico Il Biondo         Read: Yes    Replied: Yes
    To: Red Man                    Mark:                     
  Subj: Re: Gocce di civilta'      BBS: Wild&Hot
컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴
 RM> Fra l'altro ho visto che il modem e' un'occasione
 RM> per scambiarsi qualche chiacchera non banale, che nella
 RM> vita di tutti i giorni e' piu' difficile realizzare.

Sai cos'ha di affascinante una BBS, secondo me? E' un
ritorno alle origini della comunicazione, cioe' alla
"lettera", quella che bisogna scrivere e che ti lascia in
attesa (magari lunga) di una risposta mai certa. E' il
Satana che si sciacqua le palle nell'acquasantiera del vero
Grande Fratello, il TELEFONO, e che sputa nell'appetisoso
piatto del solertissimo FAX.
Questo messaggio non avrebbe senso se te lo leggessi al
telefono. Forse ti indispettirebbe se ti saltasse fuori dal
fax, costringendoti a correre a leggerlo, magari mentre
aspetti qualcosa di "importante" per il tuo lavoro.
E non credo, sinceramente, che potrebbe dare il La a chi sa
quale intelligente discussione tra amici, se lo leggessi ad
alta voce nel tuo salotto.
Lasciato nella BBS, il messaggio perde invece di prepotenza:
non ti aggredisce, ma ti si propone: sta a te decidere se,
quando e come leggerlo.
E siamo sinceri, quant'e'piu' facile cancellare un messaggio
sgradito dal disco che non sbattere il telefono in faccia ad
un rompiscatole!
Infine, amico mio, se come noi si e' disposti ad ammettere
di non essere i depositari del Verbo, si ha forse un
vantaggio rispetto al classico gruppo di amici,in cui ognuno
gia' conosce, magari da anni, come la pensano gli altri.
Qui salta fuori di tutto: dall'utopico al nichilista, dalle 
pantegane alle astronavi. E sai, secondo me cos'e'
eccezionale: che la malafede e' comunque inutile,quado si e'
anonimi, e quindi la teniamo tutti ben volentieri alla
larga, recuperando cosi' la buona vecchia possibilita'di
essere comunque noi stessi, e soltanto noi stessi. 

>>>>>>>>>>>>>> Chi non la fa, non l'aspetti! <<<<<<<<<<<<<<<



** Hardware: la cache

Oggi si parla di cache.... di cos'e', di come funziona, di
come si giudicano le prestazioni.

Il problema fondamentale pressoche' dalla nascita
dell'informatica e' sempre stato la sincronizzazione fra
componenti dotate di velocita' differenti: il processore con
la memoria, la memoria con il disco rigido, in definitiva il
dialogo fra le varie componenti che si affacciano su un
medesimo BUS.
Strutturalmente i dischi fissi sono di 5/6 ordini di
grandezza piu' lenti della RAM (7millisecondi per il
fantastico Barracuda della Seagate contro i 70nanosecondi
per la comune ram dinamica); ugualmente un processore a 50
Mhz (oramai piuttosto comune) ha un ciclo di clock che dura
1/50,000,000 secondi vale a dire 20 nanosecondi, e' chiaro
che se la risposta della ram e' di 70ns il processore deve 
aspettare a vuoto fino a 4 cicli di clock per prelevare ogni
singolo dato il che e' uno spreco. A tale scopo viene 
utilizzato un meccanismo hardware/software detto caching che
cerca di evitare i colli di bottiglia connessi con il 
trasferimento di grosse moli di dati (in ogni singolo caso 
il concetto di grossa quantita' corrisponde a dimensioni 
differenti: bytes o qualche kbytes per la cache 
processore<==>ram, qualche centinaio di kbytes e fino a una 
decina di megabytes per la cache ram<==>harddisk).

La cache si compone di due componenti fondamentali, la parte
hardware e quella software, nella maggior parte dei casi la 
parte hardware che gestisce la comunicazione processore-ram
e'dedicata appositamente a questo scopo mentre nella maggior
parte dei casi su microcomputer per gestire la cache 
ram<==>disco si usano le risorse di sistema.
Un tipico sistema 386 made in taiwan ha un chip che fa da 
MMU e 64K di ram statica da 20-25ns in cui la mmu copia i 
dati dalla memoria mentre il processore non li sta ancora 
richiedendo e nel momento in cui il processore li richiede 
effettivamente glieli fornisce istantaneamente dalla ram 
statica, se non li trova li cerca nella ram dinamica e gia'
che c'e' provvede a caricare anche le celle successive in 
base al principio di localita'.
Il principio di localita' dice che i dati e le istruzioni 
successive ai correnti si trovano con ottima probabilita' 
in un intorno piuttosto ristretto dei dati e delle 
istruzioni medesime.
la componente software e' quella che poi effettivamente 
sceglie quale algoritmo utilizzare per scegliere quali 
informazioni trasferire nella cache e quali scaricare.
Non essendo la cache infinita e' chiaro che una volta che e'
piena se viene richiesto un altro blocco di dati bisogna 
toglierne altri, gli algoritmi della cache valutano 
soprattutto quale blocco va rimosso e quale invece 
conservato, in tale senso si possono distinguere i software 
di gestione della cache processore<==>ram in base alla loro 
specializzazione o non specializzazione per uno specifico 
sistema operativo, distinzione che vale anche per le cache 
dei dischi.
La cache dei dischi invece nella maggior parte dei casi dei 
miscro e mini computers e' affidata al sistema operativo o 
ad un software applicativo caricato comunque nella memoria 
di sistema e che utilizza la memoria di sistema.
Questo approccio per la cache dei dischi ha dei vantaggi e 
degli svantaggi:
I vantaggi sono:
       1) riconoscimento delle strutture tipiche del file 
          system con conseguente ottimizzazione (sotto dos 
          il software puo' decidere di tenere sempre in ram
          l'intera fat senza do verla mai leggere dal disco)
       2) maggiore transfer rate non esistendo il collo di 
          bottiglia del bus generalemnte limitato a circa 
          2MB/sec di portata
Gli svantaggi sono:
       1) assorbimento di potenza di elaborazione del 
          processore principale a discapito degli altri 
          processi
       2) consumo di parte dello spazio di indirizzamnto 
          dei processori classe 286 e di parte della
          memoria negli altri
       3) non totale trasparenza ai software che cercano di
          accedere direttamente all'hardware
       4) soggetti alle conseguenze dei crash software (con
          possibile perdita di dati).
Chiaramente i vantaggi dell'approccio hardware sono i 
simmetrici degli svantaggi dell'approccio software e gli 
svantaggi sono il simmetrico dei vantaggi, fa eccezione l'uso 
dei nuovi bus cosiddetti locali: VESA Local Bus, EISA, MCA 
(microchannel), PCI che offrono larghezze di banda 
notevolissime risolvendo il problema di basso transfer rate
che affligge alcuni controller cache ISA.

La questione che resta adesso aperta e' ora come valutare 
una cache:
ci sono due criteri fondamentali, uno che fa riferimento al 
modello ideale della cache ed uo che invece si rifa' 
all'utilizzo pratico.
la questione teorica si basa su un indice detto HIT RATE che 
indica la percentuale di accessi ai dati che trovano il dato 
stesso nella cache, la questione piu' importatne e' che 
l'andamento dell'hit rate e quello della dimensione della 
cache medesima non sono legati linearmente, una doppia 
dimensione di cache non coincide ad un hit rate doppio, 
inoltre l'hit rate e' un indice statistico che puo' variare 
significativamente a seconda dell'applicazione soprattutto 
con le caches di dimensione ridotta (ad esempio nel caso 
dei 486 senza cache esterna che risultano dotati di 8kbytes 
di cache interna) In partica si puo' dire che una cache si 
256 bytes dati + 256 bites istruzioni cone sui 68030 sono 
significative fintanto che si utilizzano algoritmi molto 
brevi e reiterati (ad esempio la maggior parte delle 
applicazioni scientifiche) mentre per la manipolazione di 
immagini la cache del processore piu' e' grande meglio e'.
Anche quando si considera il rapporto dimensione 
prestazioni delle caches ram<==>disco molto varia a 
seconda del tipo di applicazioni:
se nella maggior parte della applicazioni monoutente bastano
un paio di megabytes per viaggiare tranquilli se si accede a
database di grosse dimensioni la cache non basta mai; va 
anche ricordato che nell'uso coi dischi della cache la 
performance dipende significativamente dal livello di 
frammentazione del disco medesimo, soprattutto qualora la 
cache non sia specifica per un dato file system

Succo in pratica: piu' ce n'e' meglio e'... ma non e' detto 
che portare da 2 a 10 mega la cache del disco sia realmente 
significativo sul versante prestazionale.
Per cio' che riguarda gli algoritmi di gestione delle caches 
si puo' dire poco o nulla che non sia prettamente teorico 
dato che non sono pubblici quelli commerciali e che in ogni 
caso sono un argomento molto specialistico Una noticella 
finale in merito ai sistemi 486dx2 ed agli altri con 
moltiplicatore di clock interno: in questi casi si hanno due 
cache come in molti altri processori ma e' importante notare 
che quella interna viaggia effettivamente a 66Mhz mentre 
quella esterna viaggia a 33 ( i gestori delle due caches 
sono ovviamente distinte uno dall'altro).
Altra noticella: con una cache di dimensioni adeguate (>= 
128K) si puo' risparmiare  qualche lira sulla ram, infatti 
con tale dimensione della cache si ha un hit rate 
generalemnte >=95% il che vuol dire che solo un accesso
ogni venti avviene sulla ram dinamica direttamente facendo 
attendere il processore, di conseguenza la penalizzazione 
del sistema qualora si dovessero introdurre 2 stati di 
attesa (portando quindi su una piastra dx2/66 l'accesso alla 
ram da 33 a 99ns che sono piu' che sufficienti a qualunque 
simm) si ha un decadimento della prestazioni rispetto ad una 
ram da 60 ns (la piu' cara disponibile in sim e che comunque 
in se' richiede ugualemnte 1 stato di attesa essendo sopra i 
33ns) sono dell'ordine dell'1% con un risprmio che invece e' 
spesso del 25-30% e che si puo' tradurre in un paio di mega 
extra che sono prestzionalemnte piu' significativi.

                             Marco Ullasci (a.k.a. Satoru)

** Musica

Sabato 20 Febbraio, di pomeriggio, al Bloom di Mezzago si e'
svolta davanti agli occhi dei due inviati del CT una delle 
piu' grandi performance live degli ultimi anni. Erano di 
scena:
 
                  gli ABORTI MANCATI
 
Dopo un po' di problemi a raggiungere il luogo dell'
esibizione, ci siamo appostati ad un tavoli nella sala del 
concerto.
Di apertura c'era un gruppo che negli ultimi tempi doveva 
aver sentito spesso i Nirvana.
Il gruppo il cui nome era Velvet Green, ha suonato per una
mezz'oretta, allietando la sala, e facendo alcuni pezzi non 
male, insomma promettono bene...
 
Subito dopo a ruota entrano gli eroi di questo pomeriggio.
 
Alla chitarra e voce c'e' Richy (che indossava una mitica 
maglietta "Berghem de sutt") praticamente identico sputato a 
Ian Anderson dei Jethro Tull.
Al Basso Bepy (maglietta Manowar e faccia da metallaro 
incazzato) Alla batteria il piu' "regolare"... Emy vestito 
praticamente come un impiegato.
Il concerto coincideva con l'uscita della loro terza 
cassetta TORCIONI DI PANCIA (per informazioni ISACCO 
035/661846). Ed infatti sono stati proposti numerosi pezzi 
di quest'ultima, come "Leccami il Buco","Croste del Naso" e 
"Diluente".
La cosa che piu' aveva spinto me e il Donough ad andare a
vedere questo concerto era scoprire se effettivamente gli 
Aborti Mancati fossero capaci di mettere LIVE quella forza 
devastante che avevano racchiuso nel loro secondo demo 
"PURGAMI".
Devo dire che alla fine dello Show eravamo entrambi 
soddisfatti, sono stati grandiosi. Soprattutto Richy che si 
puo' definire un vero "ANIMALE" da palco. Tanto che nel suo 
agitarsi su e giu' per il palco e' riuscito a piantare un 
volo incredibile, schiantandosi fuori dallo stesso...
A rendere ancora piu' demenziale lo spettacolo ci si e' 
messo anche il loro manager Isacco che e' intervenuto una 
volta vestito da Frate, altre da Donna, altre passando fra 
il pubblico come un assatanato...
Oltre ad aver dimostrato di essere grandi musicisti i nostri
eroi si sono lasciati andare in un paio di cover veramente 
notevoli come "Sweet Home Chicago"(ribattezzata "Como'", 
ovviamente "Io nel como' ci cago"era la strofa...)e "Alba 
Chiara" di Vasco Rossi ribattezzata "Alba sei chiara" di cui
hanno rivendicato la paternita' dando del ladro a Vasco 
Rossi. In alcuni pezzi c'e' stato il contributo di Tromba ai
fiati.... probabilmente gli Aborti si stanno allargando
oltre il Rock, guardando a nuovi orizzonti...
Grandi interpretazioni di "Capitemi","Schiamazzi dei Pazzi",
"Carne Suina" e "Confessioni".
Insomma un grande show, che ha consacrato gli Aborti Mancati
nell'Olimpo della musica demenziale, di gran lunga superiori 
ad Elio e le Storie Tese.
K


** Terzapagina

(Frank Castle risponde ad un messaggio di Red Man)

RM> Io ho 40 anni.
RM> Tanti amici.
RM> Mi piace parlare con la gente., Soprattutto ascoltare.
RM> Non esiste l'eterno cristallizato. Esiste il divenire.
RM> Niente rimane
RM> uguale a se stesso.
RM> La passione e' difficile da tenere in piedi. Ma un 
RM> rapporto puo', deve
RM> avere altre componenti, oltre alla passione.
RM> E' amore, secondo me si. Anche quando finisce la 
RM> passione, o quando si
RM> riduce.
RM> Se in un rapporto cerchi (infantilmente?) solo 
RM> passione, sarai un
RM> nomade, passerai di rapporto in rapporto. Possibile, 
RM> certo. Ma a me
RM> non piace.
RM> A me piace tornare a casa, e vedere due persone davvero 
RM> contente di
RM> vedermi. Avere la sensazione di tornare davvero a casa, 
RM> a casa mia.
RM>
RM> Certo, la passione non dura. Ma l'amore (amore? Affetto?
RM> Fiducia?)
RM> rimane. Il desiderio di avere, in ogni caso, vicino non 
RM> "una" presona,
RM> ma "quella" persona.
RM>
RM> Esiste, si, l'amore vero. Ma non e' semrpe uguale a se 
RM> stesso. A
RM> questo bisogna essere preparati.


Caro Runaway (Runaway aveva proposto il messaggio su RV 
prendendolo
da W&H n.d.r), qui e' Frank Castle che ti risponde :-)...
Di quello che dice Red Man mi sembra notevole l'affermazione
che"non esiste l'eterno cristallizzato; esiste il divenire".

Credo che sia vero, gli esseri umani cambiano, e' la loro
essenza, e il punto di forza di OGNI essere vivente;
l'animo e l'anima sono in continua espansione veros 
l'esterno e modificazione.

E non c'e' niente di piu' "dannatamente umano" dell'amore,
e dell'amare. Ne sappiamo tutti qualcosa, io credo.
Si dice al "cuor non si comanda", si dice che l'amore
fa fare cose meravigliose, che l'amore "e' cieco"...
e cosi' via.

L'amore non nasce dal seme della ragione.
Un contratto d'affitto nasce da ragioni razionali,
ma l'amore procede contro il senso lineare della
ragione e cerca una sua soddisfazione umana, interiore,
interna, senza badare a cio' che la ragione esprime.

A cio' che la ragione di qualsiasi persona esprime.


O sbaglio ?


Non sono d'accordo con Red Man sulla sua affermazione che
la passione col tempo passi. Forse. Forse si'. Forse passa
per far posto a qualcosa di piu' solido, ma io ne dubito.
Forse la passione cambia semplicemente.. e non "passa"...
cambia in vero amore. Quello fatto di "passione" ma di
ragionevolezza. Di senso di "sacrificio".
(che brutta espressione, eh ?)

Diventa cioe' un amore piu' stabile. Piu' di peso, e meno
"leggero".

Io credo pero' che la passione non dovrebbe "passare".
Non a 40 perlomeno. LA passione. O perlomeno il senso
dell'innamoramento. Questo perche' credo
che l'amore, anche il piu' razionale, abbia le sue radici
in una profonda e istintiva umanita'.

Certo la ragione e la passione si devono abbracciare,
perche' un amore sia "puro". Costruttivo.
Ma la ragione da se', da sola, non e' sufficiente
a sorreggere il "peso" di un amore importante.

La felicita' non ha nulla di ragionevole.

                                       Frank Castle

** Il Fantacalcio in BBS

Qualcuno si stara' gia' chiedendo......  come si fa a 
praticare dello sport in un mondo fatto di onde come quello 
telematico ?  Ebbene l'ingegno umano ha portato alla 
creazione del FANTACALCIO. Il fantacalcio (o "SERIA A" come 
il nome del libro su cui sono scritte tutte le regole) e' 
uno sport molto divertente che si pratica senza sforzo (o 
quasi). Ogni giocatore acquista a modi asta 22 tra i 
giocatori della serie A (quella vera), ogni domenica manda 
in campo una formazione di 11 giocatori. Il lunedi' poi si 
va a vedere i voti che i giocatori hanno ricevuto sui 
quotidiani sportivi, si fa una certa media e il gioco e' 
fatto!...Sembra facile, ma E' facile! Un unico avvertimento,
sei sei uno sfegatato tifoso interista (ad esempio) NON 
GIOCARE se non vuoi vederti la domenica attaccato alla radio 
e urlare " Ma vieni che ha segnato
papin!" :-)

La BBS elimina molti limiti al gioco, infatti i giocatori il 
sabato (o il giorno prefissato) devono comunicare le 
formazioni al loro avversario e al presidente (o chi poi 
dovra' fare i calcoli), lasciando comunque all'oscuro
di tutto gli altri giocatori..... La BBS fa sapere tutto in 
real time ed e' anche possibile poter mandare le formazioni 
fino alla domenica pomeriggio senza creare troppi problemi.

Su Rendez-Vous BBS sono gia' tre anni che e' stata creata 
una lega di fantacalcio.... e anche quest'anno il campionato
e' iniziato!!!

The Spy

CLASSIFICA

SQUADRE      PUNTI MEDIA         PARTITE             GOL
                   INGL.     G     V     N     P     F     S
____________ _____ _____ _______________________ ___________

HOUSTON VILLA    4     1     2     2     0     0     6     2
SPARTANS         2     0     2     1     0     1     2     3
OLIMPIQUE        2    -1     2     1     0     1     3     3
GROUCHO          2    -1     2     1     0     1     5     2
LONDON MONARCHS  2    -2     2     1     0     1     4     6
RENDEZ VOUS      2    -1     2     1     0     1     4     4
WARHAMMER        2    -1     2     1     0     1     2     4
WHITE SHARKS     0    -3     2     0     0     2     2     4




RISULTATI DELLA 2a GIORNATA

INCONTRO                                RISULTATO
_____________________________________   _________

GROUCHO - WARHAMMER                     4 - 0
WHITE SHARKS - SPARTANS                 1 - 2
HOUSTON VILLA - OLIMPIQUE               2 - 1
LONDON MONARCHS - RENDEZ VOUS           3 - 2


Hai anche tu una lega di fantacalcio e ti piacerebbe veder 
pubblicata (almeno per una volta) la tua classifica sul CT ?
Lascia un messaggio a The Spy su RV-BBS!


** Ridiamoci su'

Una notte mi apparse in sogno La Spia vestita tutta di rosa 
con le alucce piumate dicendomi: "Sveglia! Devi scrivere un 
articolo!" Fu uno dei miei incubi peggiori, non tanto per 
aver visto la spia, ma perche' a queste parole segui' un 
monito: "Se non lo scrivi in fretta che tu possa rimanere 
chiuso in un ascensore 1 metro per 1 metro con Marzullo, 
in un giorno in cui la mamma gli ha fatto mangiare due chili
e mezzo di pasta e fagioli e che nell'agonia ti racconti 
tutta la storia della sua vita, a cominciare da quando lo 
trovarono sotto una melanzana (pare che non fosse la 
stagione dei cavoli) a quando ha intervistato Aldo 
Biscardi!"
Ovviamente a queste condizioni non potevo rifiutarmi, e 
cosi', ora, legato alla sedia da un bruttissimo 
presentimento mi accingo a scrivere.
Un solo dubbio: "Che cosa devo scrivere?" La spia si e' 
dimenticato di dirmelo....Del resto nemmeno lui sa con 
precisione che razza di giornale telematico sia quello di 
cui e' in qualche modo responsabile!
(Magari responsabile no, pero' sicuro un gran rompi....)
Ma improvvisamente ecco la rivelazione: lassu' si vuole che
io racconti la mia vera storia, la storia di un bambino nato
per essere il piu' sfigato dell'universo, ma talmente 
sfigato che quando ci furono le olimpiadi interplanetarie 
della sfiga arrivai penultimo, in modo da
non ricevere nemmeno il premio di consolazione!
Quando nacqui, e si parla ormai di una ventina di anni fa, 
mia madre era gia' talmente occupata col suo lavoro che in 
quel momento non c'era nemmeno : si fece raccontare poi dai 
medici come ando'. Quando mi vide chiese al medico di turno 
se ero uno scherzo o se la natura avesse voluto punirla. 
Mio padre mi vide e comincio' a dare la caccia alle cicogne.
Quando vennero i miei zii per portarmi i regalini
sbagliarono culla, e tuttora non credono che sia io il loro 
nipote.
A tutte le feste danno la mancia a quell'altro, che 
ovviamente tace la verita'. Arrivo' anche per me il tempo di 
portarmi a casa. Mio padre venne a prendermi colla sua 
spider col tettuccio decapottabile: io ero molto leggero, e 
alla prima curva volai di fuori. Mio padre, molto distratto 
di natura, non si accorse affatto della cosa e continuo' a
guidare fino a casa. Ci mise due giorni a smontare tutta la 
macchina convinto del fatto che fossi per sbaglio finito nel 
cofano o nel serbatoio. Mi trovarono una banda di ragazzini 
che sul momento mi usarono come palla per un torneo che 
avevano organizzato. Vinsero 4 a 3.
Poi mi  sgonfiai e mi riportarono a casa, chiedendo a mia 
madre se aveva un altro pallona, perche' questo e'difettoso. 
Ancora adesso quando vedo una partita di calcio ho un 
impulso irrefrenabile a raggomitolarmi
su me stesso e gridare:"NO! I TACCHETTI NO!"
Il resto della mia infanzia lo passai per la maggior parte 
nella lavatrice, perche' mia madre per fare prima, mi ci 
metteva la mattina e mi ci tolglieva la sera per asciugarmi.
Il vero problema non era il lavaggio in se: era quando mia 
madre tentava di strizzarmi!
Compii sei anni e mi mandarono a scuola. Per errore finii in 
prima liceo classico e mi usarono per tutto l'anno come 
cancellino.
Accortisi dello sbaglio mi spedirono alle elementari, e 
quando la maestra mi vide mi disse:"Tu mi ricordi il viso di 
un bambino che bocciai quattro volte di fila....". Non fu un 
buon inizio ma col tempo le cose peggiorarono. Un giorno le 
dissi che un tempo mi usavano come cancellino. Un tetro 
sogghigno si stampo' sul suo viso sadico. Ero un bambino 
sveglio;  rassegnato mi sedetti vicino alla lavagna.
Aveva un grosso difetto la mia maestra: l'abitudine di 
tirarmi quando qualcuno era distratto. Aveva una pessima 
mira e non furono poche le volte in cui mi gettava dalla 
finestra o verso la stufa. Ma poi con gli anni divenni piu' 
alto e allora mi usava come attaccapanni. Non fu un 
infanzia facile.
Passai alle scuole medie. Ho un ricordo molto vago di quei 
tre anni, infatti il professore di scienze stava facendo 
uno studio sulle proprieta' del gin sull'organismo umano, 
e siccome per legge non si possono effettuare esperimenti su
persone umane prendeva me. Mi faceva le endovenose di gin e 
il piu' delle volte mi infilava anche una bottiglia in bocca 
per fare prima. E pensare che non mi era mai piaciuto il 
gin...
Finalmente il liceo! Finalmente tante belle ragazze da 
guardare! (nota bene: ho scritto GUARDARE!) Finalmente un 
professore che capi' che anch'io ho dei diritti, anch'io sono 
un essere umano o giu' di li'.
Era il professore di ginnastica che mi usava come cavallina.
Ero soddisfatto del mio impegno e lo portavo avanti con 
interesse. 
Pensate che mi feci ferrare anche gli zoccoli!
                                                                             
Zeno


** Lettere al CT

Visto che e' il primo numero non ho certo nessuna lettera da
pubblicare. Quindi vi invito a mandarmi lettere (messaggi) 
RIGOROSAMENTE IN FORMATO 60 COLONNE!, esprimendo ogni vostro 
parere sul CT, indicando, magari, le possibili modifiche per
migliorarlo.

Oltre a cio' potete anche inviare lettere con messaggi che 
riteniante opportuno leggano TUTTI... e non intendo il 
solito ALL della tua BBS, ma
tutti coloro che leggeranno il CT...... Non aver paura! Il 
tuo messaggio potrebbe far partire discussioni interessanti 
su molte BBS!. Dal prossimo
numero questi messaggi saranno pubblicati in una rubrica 
chamata:
From: All, To: All .

Vi aspetto
BYE BYE
THE SPY


** Redazione

 旼컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴커
                                                         
    CORRIERE TELEMATICO           N.1,  Ottobre 1993     
                                                         
    Direttore :  The Spy                                 
                                                         
    Redazione:                                           
         Runaway, Kappa, Satoru,                         
         Zeno, Frank Castle                              
                                                         
    La redazione ringrazia:                              
       - Malko Linge per l'editoriale                    
       - Ludovico il Biondo per il messaggio             
          sulla messaggistica                            
       - Red Man per il messaggio sull'amore             
                                                         
  Avete un articolo in mente? Un racconto? Un consiglio? 
  Lasciate un messaggio a The Spy su Rendez-Vous BBS.    
                                                         
 à컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴쩡컴컴컴컴컴컴컫컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴ù
                                    
 旼컴컴컴컴컴컴컴컴컴컨컴컴컴컴컴컴컴좔컴컴컴컴컴컴컴컴컴커
                                                         
     Potete trovare il CT sulle seguenti BBS:            
                                                         
     Rendez-Vous     BBS: 02-33101597, 33106502,         
                          33105756(soci)                 
     Inferno         BBS: 02-26221453, 26224663          
                          22627301, 22626544             
     Celebry         BBS: 02-3504376                     
     Wild&Hot        BBS: 02-70300273                    
     CD-ROM Paradise BBS: 02-70631738                    
                                                         
     e altre ancora.... scriveteci quali....             
                                                         
 à컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴ù