RV ErreVù Logo

errevu.net il sito dell'associazione telematica ErreVù.

Documenti

Corriere Telematico numero 3 - dicembre 1993

旼컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴
 Anno II      輻賽 輻賽 幡霜 幡霜  幡賽 幡霜 幡賽      
 Numero 3             白輻 白輻  幡   白輻 幡        
 Dicembre 93  霜複 霜複        白複    白複      
                                                         
     賽幡 幡賽     幡賽 白 蔔 輻賽 賽幡  輻賽 輻賽 
          幡       幡      白複               
          白複 白複 白複               霜複 霜複 
à컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴ù

** IN QUESTO NUMERO:

Editoriale  - by Kappa                            Riga 44

Il Mondo delle BBS
  Le BBS - by Malko Linge                         Riga 74
  Il Fantacalcio - by Ridge Forrester             Riga 107

Hardware - by Alcidex
  Mac de legn                                     Riga 204

Games - by Ridge Forrester
  Sam & Max                                       Riga 307
  Vecchie Glorie                                  Riga 392

Programmazione - by Zeno
  Corso semiserio di C                            Riga 450

Musica - by Kappa
  Steve Vai                                       Riga 593
  Live Music Novembre                             Riga 631

Sports
  Il Football americano - by Captain Britain      Riga 667

Lettere al Corriere Telematico - by The Spy       Riga 731

Novita' nel prossimo CT - by The Spy              Riga 862

L'ultimo
  Il potere della conoscenza  - by The Spy        Riga 879


** EDITORIALE

Siamo  ormai  giunti  al  terzo  numero  del  nuovo Corriere
Telematico.  Nuovo perche' chi lo  fa  e'  cambiato,  ed  e'
cambiato  anche  lo  spirito con cui lo si fa.  Ora piu' che
mai fioriscono delle riviste telematiche, quasi a livello di
fanzine; e' un mondo che  sta crescendo adesso, e noi (anche
chi sta leggendo questo editoriale) ne facciamo  parte.   Si
puo'   paragonare   questo   momento  a  quando,  nel  '700,
iniziavano ad uscire i primi  giornali.  In Italia c'era "Il
Caffe'" dei fratelli Verri e  del  Beccaria,  propagandavano
ideali illuministici,tuttora applicabili alla telematica, ma
soprattutto  avevano  la  possibilita'  di dire la loro.  La
Telematica e' un mondo  in  piena  espansione, si e' passati
dall'acquisto del computer ai suoi accessori e il  Modem  e'
uno  dei piu' diffusi.  Ai tempi del Verri e del Beccaria la
stampa  voleva  dire  liberta'  di  parola,  possibilita' di
esprimersi, far conoscere le proprie idee.  E  questo  offre
oggi  il  Corriere  Telematico,  insieme  a  tutte  le altre
riviste telematiche.  Infatti con  le  BBS  si e' aperta una
nuova frontiera delle comunicazioni, come ai  tempi  era  la
stampa.   Una  comunicazione  LIBERA, che si sviluppera', si
diffondera',  e  forse  un  giorno  sostituira'  le  notizie
cartacee.  Certo potrebbe essere un'Utopia  la mia, ma io ci
credo ed e' con questo spirito che continuero'  a  sostenere
iniziative  come questa.  In fin dei conti sono passati solo
200 anni dal "Caffe'",  e'  cambiato tutto,ma non e'cambiato
niente.  
K

** LE BBS

A Milano ci saranno 200 BBS circa.  Quando e' nata quella di
cui sono Sysop io adesso,  ce  ne  saranno state si e no una
quarantina in tutta la citta', e gli  utenti  avevano  molta
meno  scelta  di  adesso.   Ricordo  che  erano  i  tempi di
Inferno,  di  Golem's  tavern,  di  Eheheh!   e  di  Erodial
('azz...   carina  Erodial,  peccato  che  allora  andava  a
1200!).  Non esistevano i mailer e le BBS che vantavano piu'
di  una  linea  telefonica  (ed  erano  poche!)  se volevano
offrire  ai  propri  utenti  un  programma  di  Chat   erano
costrette  a farselo......  ma il chat allora aveva tutto un
altro fascino.  C'erano  anche  molti  meno utenti di adesso
(ovvio), e in pratica noi messaggiomani piu'  incalliti,  ci
conoscevamo  tutti  (telematicamente  s'intende).  Adesso la
compagine del nostro "mondo"  ha subito qualche cambiamento,
la domanda che mi pongo e': in meglio?  So bene che molti di
voi sono CONTRO una eccessiva divulgazione delle BBS, e anzi
considerano (e vogliono mantenere) la telematica un fenomeno
elitario da difendere contro il mondo esterno.  Da difendere
contro la speculazione (che qua'  ancora  non  si  e'  fatta
viva),   da   difendere   contro  chi  potrebbe  arrivare  e
modificarlo.   Io  amo  questo  hobby,  al  punto  che  sono
fortemente impegnato  a  diffonderne  le  idee  e  a tirarci
dentro tutti quelli che conosco, o semplicemente  chi  penso
possa  esserne  interessato.   A  volte  vengo criticato per
questo mio comportamento,  ma  ritengo  faccia parte del mio
carattere parlare di cio' che mi piace ed essere contento se
qualcuno che stimo condivide una mia passione.




** IL FANTACALCIO

Quando mi hanno chiesto  di  scrivere  un  articolo  per  il
corriere  telematico,ho  accettato  prontamente,mi  hanno in
sostanza proposto di parlare del Fantacalcio,il gioco che in
parte ha  cambiato  la  mia  vita,rubandomi  ore  di sonno e
facendomi maledire il giorno che ho letto per la prima volta
le regole.  Inutile dire che come per tutti gli amori che si
rispettino,il nostro  e'  stato  un  innamoramento  a  prima
vista..opps  a  primo  goal...   Ricordo che in BBS qualcuno
cercava volontari  per  istituire  la  prima  lega su Rendez
Vous,io pensai che fosse  il  solito  fuoco  di  paglia,  la
solita  iniziativa che non interessava a nessuno......  Come
mi ero sbagliato,chi vi prese  parte era una piccolissima ma
molto famelica  setta  di  adepti  pronti  a  tempestare  di
telefonate   a   casa   del   Megapresidentegalattico  Pizzo
Calabro,pur di ottenere un misero punto in piu',solo perche'
l'avversario  non  aveva  messo  l'accento  sul  nome  di un
giocatore quando quest'ultimo  aveva  consegnato  la  
     formazione......     Io    aderii   quasi   con
sufficienza,ma  poco  a  poco   il  "Demone"  del  gioco  si
impadroni' dei miei pensieri...quando  mangiavo  pensavo  al
pallone...quando  dormivo  pensavo  al pallone.....quando mi
radevo  pensavo  al   pallone...tanto   che   una  volta  mi
sbagliai....mi sono rasato un testicolo pensando  che  fosse
un  pallone  non  regolamentare.....   Ci  fu anche la lieta
conclusione....si perche'  fui  io  a  vincere quell'anno il
campionato grazie ad un'annata strepitosa di uno sconosciuto
giocatore di nome Rambaudi che allora militava nel  Foggia..
Tanto  per  dare  un idea di quello che provai,vi posso dire
che e' come avere un  orgasmo assieme a Kim Basinger...pero'
avendolo nel  corpo  di  Richard  Gere....eh  ;-)  Cosi'  il
Fantacalcio(il gioco piu' bello del mondo dopo il calcio....
come  e'  stampato  sulla copertina delle regole)puo' essere
gioia, ma  anche  tanto  dolore,quando  un  tuo giocatore si
"rompe"  ti   senti   partecipe   delle  sue  sofferenze....
naturalmente pero' godi anche come  un  pazzo,quando  si  fa
male  un  membro  di un'altra squadra.....  Un altro aspetto
importante  sono  le  gufate  degli  avversari....sono tutti
pronti ad augurarti di vincere,ma in realta' aspettano  solo
che  tu  perda  e  che  poi  tu  perda  ancora  e  ancora  e
ancora.....e non vi dico i commenti di circostanza il lunedi
quando  i risultati vengono comunicati da me....dato che una
delle mie funzioni all'interno della banca dati e' quella di
calcolare i tabellini delle  partite..  !!!!!Che sbadato che
sono sto parlando da un'ora e non vi ho ancora  spiegato  le
regole,che  naturalmente sono basilari per capire il gioco..
Ebbene,tutto si basa sul campionato  reale di calcio e sulle
squadre che vi partecipano......il primo passo e' quello  di
formare  8  fantasquadre  composte  da  22  giocatori scelti
all'asta tra  tutti  quelliche  militano  nel  campionato di
Serie A....Questo e' il momento piu' importante di tutti...i
3/4 del gioco si  decidono  allora.....bisogna  lasciare  da
parte  i campanilismi di ogni sorta....scordatevi di vincere
il campionato comprando solo i giocatori della Juve o solo i
giocatori  del  Milan....sarebbe  il  passo  piu'  certo per
finire in serie B che e' l'onta piu' grave che un allenatore
puo' subire...la retrocessione.....   Il  secondo  passo  e'
quello   di  stilare  giornata  dopo  giornata  la  migliore
formazione  possibile  sperando   che   i  vostri  giocatori
totalizzino quanto basta per vincere la  partita........dato
che la gara si calcola in base ai voti che essi prendono sui
giornali  che  escono al lunedi....infatti si sommano i voti
di ogni giocatore con dei correttivi....quali un +3 per ogni
goal segnato oppure un  -1  per  ogni rete subita dal vostro
portiere,o  ancora  un  -1  per  ogni  espulsione......   Si
arrivera' cosi' a due totali squadra  che  secondo  apposite
tabelle  significano un 1-0,un 1-1,uno 0-1 e cosi' via......
Chiaramente  si   avra'   una   classifica  conseguente  che
premiera' la prima  a  fine  campionato  con  il  titolo  di
Campione,la  seconda  e  la terza saranno in Coppa Uefa e le
ultime due saranno da  Serie  B...Serie B..  Spero di avervi
fatto comprendere almeno il Pathos che esso puo' scatenare e
vi riporto qui di seguito la situazione

CLASSIFICA

SQUADRE          PUNTI MEDIA         PARTITE          GOL
                       INGL.    G    V    N    P    F     S
________________ _____ _____ _____________________ _________

RENDEZ VOUS         12    -2    9    5    2    2    20     9
WARHAMMER           12    -2    9    5    2    2    20    14
SPARTANS            10    -4    9    4    2    3    12    14
HOUSTON VILLA        9    -5    9    3    3    3    16    16
OLIMPIQUE            8    -5    9    3    2    4    14    14
GROUCHO              7    -6    9    3    1    5    11    21
WHITE SHARKS         7    -6    9    3    1    5    16    18
LONDON MONARCHS      7    -6    9    2    3    4    10    13

:-)...La mia squadra e' la Rendez Vous........
(E la mia e' la Spartans :-) n.d.r.)

                                    Gollisimamente vostro

                                          Ridge Forrester.

** MAC DE LEGN

Da quando e' esplosa,  diversi  anni  fa, la rivoluzione dei
personal  computer,  in  tutte  le  professioni  ci  si   e'
domandati   "cosa  puo'  fare  il  computer  per  me?".   Le
risposte, ovviamente, sono state  tra  le piu' disparate, ma
nessuno (tranne poche persone  sensibili)  si  e'  posto  la
domanda  "cosa posso fare IO per il computer?".  Domanda, ne
converrete, rivoluzionaria.   Bene,  da  poco  tempo [oramai
sono passati  4  anni  n.d.r.]  un  gruppo  di  studenti  ha
affrontato  la  questione e ne sono risultate alcune piccole
rivoluzioni.  Ma vediamo un poco di storia.

Esiste [esisteva  ?   n.d.r.]  in  quel  del Dipartimento di
Scienze  dell'Informazione  di  Milano  un  associazione  di
studenti e ricercatori che si dilettavano sviscerando i piu'
disparati  campi  dell'informatica   e   della   telematica.
Capito'  che  uno di essi vide passare, accompagnata dal suo
vecchio drive, una motherboard  di  un macintosh 512; costui
prese sotto la sua ala protettrice  i  due  poverini,  e  li
porto  in  un  posto  caldo',  lo  stesso  dove si riunivano
abitualmente quel gruppo  di  studenti.  Costoro, vedendo la
motherboard cosi' triste, presere i due a compassione  e  si
posero  la domanda di prima ("cosa posso fare..."); decisero
di fare un upgrade!  Grande fu la gioia della motherboard di
poter calcolare di piu' e meglio, ma triste rimaneva per non
poter  esternare  la  sua  rinnovata  potenza.   Si  decise,
quindi, che  necessitavano  alcune  cose:  una  tastiera, un
mouse (perche' un Mac senza mouse e'  veramente  un  oggetto
triste triste) ed un video.  Rovistando nei posti dove vanno
a  morire  i  computer recuperarono la tastiera ed il mouse,
mentre il video  e  l'alimentatore  furono trapiantati da un
ancor piu' vecchio  Apple  II  (da  menzionare  quest'ultima
operazione,   effettuata  con  grande  perizia,  modificando
l'alimentatore e le  frequenze  del  monitor, e da ricordare
per sempre la bonta' del vecchio Apple II che dono'  i  suoi
organi  per ridar vita ad un computer piu' giovane).  Era il
sogno di ogni computer sulla  via del tramonto: la rinascita
!

Subito fu evidente che non potevano abbandonare  la  novella
creatura  sparsa  un  po'  qui'  ed  un  po'  la' sul tavolo
operatorio (Vi piacerebbe avere un  parente che vi lascia le
budella in giro per casa ?).   Necessitava  anche  un  nuovo
corpo.   Ci  fu  chi  propose  di  chiedere alla facolta' di
Architettura il progetto di  un  nuovo ed avveniristico box,
chi propose di adattare i cabinet di vecchi PC msdos defunti
da tempo (imbastardendo ancor di piu' la razza).   Tutte  le
proposte  furono  bocciate:  quello era un Mac e tale doveva
restare (anche  i  computer  hanno  la  loro  dignita').  La
decisione fu presa: il nuovo corpo  doveva  essere  il  piu'
simile  possibile a quello originale.  Si costrui' quindi un
nuovissimo     contenitore     dimensionalmente     identico
all'originale  ma  composto  di  materiali  alternativi, non
inquinanti  in  caso   di   dispersione   ed   assolutamente
economico: legno trucciolare, 8 viti, 4 chiodi.

Mantenendo   le   dimensioni  originali  sia  l'alimentarore
(modificato)    che    il    monitor    (modificato)   erano
impossibilitati ad entrarvi, e si sa che  se  in  un  gruppo
qualcuno resta fuori, il gruppo dura poco.  I bravi studenti
tornarono  quindi  al  cimitero  (che tristezza tutte quelle
anime perdute di hard  disk  e  tastiere!) e recuperarono un
monitor ed un alimentatore originali mac che, dopo opportune
cure, tornarono anch'essi alla vita.  L'assemblaggio  finale
fu  un'altra di quelle operazioni da manuale, che passeranno
sicuramente alla  storia,  inserire  l'alimentatore qui', la
scheda la, il monitor sopra ....  si accorsero  che  mancava
spazio  per  il  drive  dei  floppy (il quale, per timore di
essere escluso, pianto' in piedi  un tale casino come non si
vedeva dal '68).  Per  placarlo  decisero  di  montarlo  sul
retro,  poi  si  diede  corrente.   Fu  una  vera  festa: la
motherboard che  leggeva  tranquillamente  dalla  tastiera e
scriveva  appunti  ed  altro  sul  monitor,  il  drive   che
finalmente   mandava   informazioni  a  qualcuno  felice  di
riceverle, il monitor, iunvece, faceva l'indifferente, ma si
capiva  che  era  felice  anche  lui.   Ad  un  certo  punto
l'ambiente si scaldo' un  po  troppo, rischiando di rovinare
quella bella festa: qualcuno propose di abbandonare  il  Mac
al  suo  destino  (cinque  minuti di vita ancora, poi troppo
caldo e kaputt), altri bevvero limonate per dimenticare, uno
installo' una  bella  ventolina  (e  che  sventola!) e tutto
torno' alla normalita'.

Ora il Mac vive [viveva ?  n.d.r.] in  un  ufficio  di  quel
dipartimento,  collegato  ad un hard disk dell'Apple II (che
fu felice di donarlo per  riavere  il suo alimentatore ed il
monitor), e lavora per i suoi benefattori felice  come  solo
una CPU sana ed accessoriata sa esserlo.

All'inizio ho parlato di rivoluzioni: la prima e' che questa
storia  ha  dimostrato  come  si  possa avere un Mac a costi
irrisori; la seconda e'  la  nascita  di un nuovo modello di
Mac, il "Mac de Legn"; la terza ...  trovatela voi.

Non sappiamo se Apple distribuira' questo originale modello,
ma sapere che un computer defunto e' tornato  ai  suoi  bits
ringiovanito  e rinnovato ci rende felici e fiduciosi che in
futuro  altre  azioni  simili   vedano  la  luce,  magari  i
responsabili saranno ancora quegli studeinti oppure  qualcun
altro, l'importante e' che l'umanita' progredisca!

                                    AlcideX
** SAM & MAX

Sam & Max  Lucasarts  versione  PC
Requisiti minimi Hardware non dichiarati

"Il mio nome e' Sam,e sono un investigatore  privato.La  mia
citta'  e'  New York,il mio lavoro e' infame,il mio hobby e'
schivare  pallottole  e  il  mio  assistente  e'  un piccolo
coniglio   sadico   dall'espressione   da   maniaco.Non   vi
piacera',ma presto sarete  tutti  suoi  amici,anche  perche'
essere suoi nemici non e' affatto divertente......."

Questa  introduzione  si trova sulla scatola del nuovo gioco
della Lucasarts,la quale non  ha  badato  a spese per questa
nuova  avventura  Software,tanto  e'   che   ha   rivisitato
completamente  l'interfaccia  grafica,infatti lo schermo non
e' piu' diviso  a  meta',tra  la  situazione  e le icone dei
comandi,oltre che il  cursore  di  gioco  che  si  trasforma
nell'oggetto  dell'azione  che  desiderate  intraprendere(un
occhio  per  vedere,una  dentiera  per  parlare,una mano che
strizza un  pupazzetto  per  agire).   Va  inoltre detto che
l'ambientazione e lo stile e' scoppiazzato pari pari da  Day
of  the  Tentacle  tanto  che  un personaggio e' identico al
dottor Bernard di DOTT.   La  trama all'inizio puo' sembrare
non molto accattivante  dato  che  lo  scopo  e'  quello  di
ritrovare  un  Bigfoot che era ibernato in un circo e che un
bel  giorno  si  scongela   e   rapisce  Trixie  la  ragazza
giraffa,ma e' il ritmo del gioco  che  stupisce  l'incalzare
degli    eventi    ed    inoltre    l'altra    straordinaria
invenzione,quella  di  inserire  all'interno  del  programma
altri   6   giochi   che   non   sono   decisivi   ai   fini
dell'indagine,ma  che consentono di spanciarsi letteralmente
dalle risate,quali :

Wak-a-Rat 

Avete presente quei giochi da Luna Park dove con un martello
dovete colpire degli scoiattoli o delle talpe che escono dai
dei buchi che simulano le tane degli stessi?Ebbene qui  c'e'
la  versione  con i topi vivi.Ogni venti topi colpiti avrete
un premio,troppo  bello  colpire  il  vostro  assistente Max
sulla testa che per altro non fa neanche  una  piega  se  lo
continuate a pestare.....

Hiway Surfin

Controllate  il dinamico duo mentre a borbo di un auto della
polizia corrono sulle  autostrade  americane.....Dove sta il
bello?  Sta nel fatto che mentre voi guidate,Max il coniglio
e sul tetto che tenta di saltere e  schivare  i  cartelli,ma
ancora  piu'  bello  e'  quando  centrate  i  cartelloni  in
pieno,usando Max come cavia.......

Gator Golf

Un gioco del golf con alligatori

Car Bomb

Una  battaglia  navale giocata con auto e Bombe Atomiche per
la serie si esagera...

Sam & Max Dress-Up Book

Avete  a  disposizione  i   nostri  due  eroi  completamente
nudi,non vi resta che vestirli mixando tra vari vestiti tipo
velo da sposa,chitarra elettrica e pigiama azzurro....

L'ultimo gioco il botto finale  ve  lo  lascio  scoprire  da
soli........

Curatissima  e'  anche  la  base  sonora,la digitalizzazione
esalta sia l'ascolto con la Soun Blaster che con la Roland.

Insomma se ancora non lo avete  capito Sam & Max e' un gioco
da non perdere assolutamente,non fosse solo per  vedere  Max
il   piccolo   coniglio  sadico,irrequieto,violento  con  un
perenne  ghigno  da  maniaco   stampato  in  faccia  che  e'
assolutamente imprevedibile........

Votazione Finale:

Irruento andante


** VECCHIE GLORIE

In questo primo numero  della  rubrica,segnalero'  solo  tre
giochi  che  considero  un  peccato  mortale non avere tra i
propri backup,ogni mese poi troverete altre tre segnalazioni
per  ricordare  con  nostalgia le tante  ore passate davanti
allo schermo.

1-Kings of the Beach

Il miglior gioco sportivo per moltissimi anni su piattaforma
PC,giocabilissimo sia da soli che in  coppia,supportava  con
l'utilizzo  di  tastiera e due joystick addirittura fino a 4
giocatori.  Si trattava del  piu' classico dei giochi estivi
il Beach Volley che richiama  solo  in  America  milioni  di
spettatori  ai  suoi  eventi.   Si  poteva  fare una singola
esibizione oppure  giocare  un  torneo  che diventava sempre
piu'  difficile  mano  mano  che  si   procedeva......    La
spettacolarita'  consisteva  nella  grande  giocabilita',che
permetteva      schiacciate      spaccagambe     e     tuffi
olimpionici,inoltre   i   numerosi    bugs   del   programma
consentivano  di  inventare  situazioni  irreali  quali  una
battuta al salto cosi' potente da non poter essere quasi mai
intercettata dagli avversari,oppure le  schiacciate  con  le
spalle   rivolte   alla   rete......   Giudizio  sul  gioco:
Fantasmagorico......

2-Millenium

A mio parere il miglior gioco di simulazione spazio-colonica
di tutti i tempi.L'ambientazione  partiva  dalla Luna dove i
resti della popolazione terrestre erano rifugiati  dopo  che
la  terra  era  diventata  invivibile  grazie  ad  un enorme
meteora caduta su  di  essa,provocando  la  fuori uscita del
magma dalla crosta superficiale.....  Lo scopo del gioco era
l'esplorazione dello spazio e la  ricerca  di  un  modo  per
sanare  l'atmosfera terrestre tale che la vita umana potesse
di nuovo essere possibile....  Si andava avanti cosi' fino a
quando  i  ricercatori  lunari   non  avessero  scoperto  il
Terraformer in grado di bonificare la  crosta  della  terra,
nonche l'ambiente atmosferico.......  Non mancavano i nemici
che  guarda  caso erano gli odiati Marziani sempre pronti ad
un raid Lunare o ad  attaccare  le varie colonie sui pianeti
esplorati.......

Giudizio sul gioco: Stralunare.......

3-Bumpy

Uno dei pochi Platform game  veramente  intelligente,che  si
avvaleva  di  una  pallina  saltellante  che  doveva  essere
portata  tra  vari  schemi  e  vari livelli fino alla ultima
sfida con la strategia  e  il  rompicapo....  Ricordo le ore
passate a concentrarmi per risolvere  i  vari  schemi  e  la
soddisfazione  quando  vedevo  che  riuscivo a risolvere per
primo   certi   schemi,dato    che   ero   perennemente   in
lotta(amichevole per altro)

** CORSO DI C

旼컴컴컴컴컴컴커
쿗EZIONE #00003(la due non l'ho neanche 
à컴컴컴컴컴컴컴ùscritta perch e' troppo pallosa....)

Che si fa ora?
Vi va di  sapere  come  si  definiscono  e  come si usano le
variabili?   (Non  e'  necessario  rispondere  a  voce:   e'
sufficiente    lasciarmi   un   messaggio   su   EternityBBS
0371-610083 22-8) Comunque sia io ve lo dico : affari vostri
se non vi frega nulla.

"Mi  scusi,  cos'e'  una  variabile?"  Bella  domanda.   Una
variabile e' un nome a cui  e' associato un valore.  In base
al tipo di valore che deva contenere sara'  definita  in  un
certo  modo.   Es:  un  numero intero sara' contenuto in una
variabile di tipo "int",  un  carattere  in una variabile di
tipo "char".

int numero;
char carattere;

si possono definire piu' variabili sulla stessa riga:

float pippo,pluto;

in quest'ultimo caso ho  definito  due  variabili  (pippo  e
pluto) di tipo float (numero con virgola)


 Sappiate  che  non  esiste in C alcun tipo di variabile che
 contenga una stringa  di  caratteri.   "OH!" Esistono pero'
 gli  array  di  caratteri   che   sopperiscono   a   questa
 mancanza."aaah...".   "Mi  scusi,  cos'e'  un array?" Bella
 domanda.  Un array e' uno  spazio di memoria, grande quanto
 viene specificato nella definizione e si puo'  accedere  ai
 singoli  elementi  mettendo  il  nome  della  variabile, le
 parentesi quadre con all'interno  il  numero della cella da
 analizzare.  Sappiate che la prima cella e' la numero zero,
 pertanto se  volete  visualizzare  la  terza  cella  dovete
 mettere tra le parentesi un due.  Es:

char array[8];

In  questo modo ho definito un array di 8 caratteri ( da 0 a
7 compreso).   Immaginiamo  di  assegnare  ad  ogni cella un
carattere:

array[0]='a';
array[1]='b';
array[2]='c';
array[3]='d';
array[4]='e';
ecc.

Se volessimo stampare la quarta lettera  dell'array  faremmo
cosi':

putchar(array[3]);

dove la funzione putchar vuole come argomento un carattere e
lo stampa a video.  Volete vedere come si sarebbe comportata
la funzione printf?  Accontentati.

printf("%c",array[3]);

Il  '%c'  serve  alla  funzione per capire di che tipo e' la
variabile che sta per stampare."Mi scusi, non poteva capirlo
da sola?"  Brutta  domanda.   Ovviamente  gli  array possono
essere di qualunque tipo:

int pippo[128];

in  questo  caso  viene  allocato  in  memoria  uno   spazio
sufficiente per farci stare 128 numeri interi.  Per accedere
al  28esimo:  pippo[27] Chiaro?no?non ditemi cosi'....poi mi
deprimo....Proviamo a scrivere  un  programma di esempio che
riassuma tutto:

#include 
main()
{
int pippo,pluto[3];
char nome[]="topolino";         pippo=5;
pluto[0]=23;
pluto[1]=19;
pluto[2]=3;

printf("pippo vale %d \n",pippo);
printf("il secondo valore di pluto vale %d \n",pluto[1]);
printf("il terzo carattere di nome e' %c \n",nome[2]);
}

Quale sara' il risultato di questo programma?  La  stampa  a
video delle seguenti frasi:

pippo  vale  5  il  secondo valore di pluto vale 19 il terzo
carattere di nome e' p

Fate  attenzione  alla  quinta   riga:  in  questo  modo  e'
possibile fare in modo che il compilatore, oltre ad allocare
nella memoria un array di caratteri con lo spazio necessario
per farci star dentro la stringa "topolino", gli copia  pure
dentro  la stringa.  Questo modo e' del tutto equivalente al
seguente: ....  char nome[9];

nome[0]='t';
nome[1]='o';
....
nome[6]='n';
nome[7]='o';
nome[8]='\0';

Come ultimo carattere di  un  array  di caratteri va' sempre
messo il carattere '\0' che non e' altro che il carattere  0
della tabella ASCII.

Come avrete sicuramente notato (..mmazza!  che segugi!!!) la
funzione  printf  e' un po' piu' complessa di quanto a prima
vista potrebbe sembrare,  ma  non preoccupatevi: consolatevi
pensando che e' molto potente!  (Avrete  sicuramente  capito
che  se  %c  serve  a  rappresentare un carattere %d serve a
rappresentare un decimale)

Capito un po'  come  funziona?   ps:  per  fare dei commenti
all'interno di un programma usate la barra  con  l'asterisco
per comiciarlo e asterisco-barra per terminare.  Es:

/*  questo  e' un commento: comincia con barra e asterisco e
finisce con asterisco  barra.   non  importa  se  e' su piu'
righe.*/

fine seconda lezione.  uuuffh!  (seconda, terza....quel  che
e'!!)


賽 賽 \ 幡
   賽    
賽 賽   賽



** STEVE VAI
Live a Milano, 22 Novembre 1993

In concomintanza con  altri  concerti  (Peter Gabriel e Body
Count) Steve Vai,ipertecnico chitarrista italo-americano, e'
arrivato in Italia per promuovere il suo nuovo disco solista
"Sex & Religion".  "Sex & Religion" segna una  svolta  nella
sua  carriera,  essendo il suo primo disco solista fatto con
una band vera  e  propria,  i  suoi precedenti "Flex-able" e
"Passion and warfare" erano completamente  strumentali.   Io
avevo  molti  dubbi  su  quanto  potesse  funzionare  questo
progetto.   Vai  aveva  brillato  in  mezzo a musicisti gia'
affermati come gli Alcatrazz,  David  Lee Roth ed infine gli
Whitesnake, il proporsi con un vocalist semisconosciuto  era
un  rischio.  Avevo sicuramente torto.  Il cantante non solo
e' stato all'altezza, ma  si  e'  dimostrato anche un ottimo
chitarrista  facendo  il  ritmico  nei  pezzi   strumentali.
Soprattutto e' stato un "animale" da palcoscenico, saltando,
andando  a  cantare  sopra  le  casse  del P.A., e dulcis in
fundo, scavalcando le  transenne  del Palasesto mettendosi a
correre, tra  l'incredulita'  del  pubblico,  per  tutto  il
palazzetto   inseguito   dalla   security...   Di  Vai  come
musicista non si puo' solo dire: immenso, perfetto, e dotato
di un feeling eccezionale.  Proprio  il feeling lo mette una
spanna sopra gli altri GuitarHeroes, non e' uno sputanote  a
100Km/h,  ma  e' un musicista completo che le sa mettere nel
momento giusto, potendo far  sfoggio  di  una tecnica che va
ben oltre la perfezione.  Il concerto  e'  stato  imperniato
sull'ultimo disco, ma sono stati ripescati numerosi pezzi da
Flexable  e Passion and Warfare, come "Sisters" un pezzo che
ha fatto  vibrare  tutti  i  presenti.   Un  concerto che e'
durato ben due ore, ma  non  e'  mai  stato  pesante,  anzi.
Oltretutto  la  data  italiana  e'  stata una delle poche da
head-liner, precedentemente era stato  di apertura in Olanda
agli Aerosmith e in Germania ai Mr.Big.



** LIVE MUSIC NOVEMBRE

Oltre a Steve Vai a Novembre ci sono  stati  altri  concerti
non  meno  importanti:  Sepultura,  Mr.   Big, Aerosmith.  I
Sepultura hanno riempito  il  Palasesto  con  una schiera di
Thrashers  che  hanno  felicemente  pogato  tutta  la  sera.
Prestazione impeccabile, ma non di quelle  che  si  ricorde-
ranno  negli annali.  Cavalera e soci hanno brillato soprat-
tutto  con  i  pezzi  piu'  recenti,  molto  d'impatto.  Con
Refuse/Resist e Territory hanno aperto il concerto, data  la
violenza  dei pezzi, nel pogo c'e' stata una sele- zione e i
medici hanno  avuto  molto  da  fare...   Poi hanno eseguito
numerosi pezzi, pescando da tutti i loro LP.  Un'ora e mezza
di musica massiccia.  Due giorni dopo c'era tutt'altra gente
al Palatrussardi per vedere i Mr.Big  e  gli  Aerosmith.   I
Mr.Big  sono stati un ottimo antipasto, hanno suonato per 40
minuti  i  loro  pezzi  migliori  tratti  dai  loro  tre LP,
inevitabile "To be with you" con tutti  ad  accendere  l'ac-
cendino,  grandissima "Addicted to that rush" hit-single del
loro primo disco.  Sono rimasto sorpreso dagli Aerosmith; lo
ammetto non sono un loro  fan,  non mi sono piaciuti molto i
loro ultimi dis- chi.  Hanno piu'  di  vent'anni  di  musica
alle spalle, ma sembra abbiano iniziato ieri, grande energia
e spettacolarita' nello show, quasi due ore, tirate.  Per me
una  vera  sorpresa...   l'ultima  volta  che li avevo visti
insieme ai Cult  non  erano  cosi'  in forma...  Hanno fatto
tutti i pezzi piu' belli, sia vecchi che nuovi, il  pubblico
ha  recepito  meglio i nuovi,Tyler a quarant'anni suonati ha
dato  spettacolo,  cantando   perfettamente,  e  soprattutto
trainando il pubblico come pochi sanno fare.  All'uscita non
ho visto facce insoddisfatte.  Lascio per il prossimo numero
il commento del Monsters of Rock Italiano di Firenze, con il
grandissimo  concerto  degli  Strana  Officina,  tributo  ai
fratelli Cappanera.  
K

** FOOTBALL AMERICANO

Eccoci giunti  alla  seconda  parte  del  nostro viaggio nel
football  americano.   In  attesa  del  SuperBowl,  che   si
svolgera'  a  gennaio  (e  che  i  piu'  fortunati  potranno
vedere  in  diretta su Tele+2), cerchero' di chiarire ancora
qualche punto fondamentale  di  questa disciplina.  
IL  PUNTO  ADDIZIONALE: dopo ogni touch-down, la squadra che
ha segnato la meta, ha  il potere di guadagnare un ulteriore
punto se il "kicker" (il giocatore specializzato  nei  calci
piazzati)  riesce  a  calciare la palla in mezzo ai pali che
fanno da porta. Il p.a. si tenta dalla distanza di 20 yarde.
IL  PUNT: sempre in tema di calci, passiamo al "punt".  Come
abbiamo  spiegato  la  volta   scorsa,   una  squadra  ha  a
disposizione 4 "down" per percorrere 10 yarde, altrimenti la
palla passa all'avversario.  Quando la posizione in campo e'
rischiosa (ad esempio  quando  si  e'  vicini  alla  propria
end-zone,  dove  un  errore  puo'  costare  caro)  il quarto
tentativo,  invece  di  essere  giocato  "alla  mano", viene
sfruttato per un "punt", ossia un calcio alla palla, che  ha
lo  scopo  di  allonatanare la palla il piu' possibile dalla
propria end-zone, per costringere gli avversari (ai quali la
palla e' destinata) a dover percorrere una distanza maggiore
prima di giungere in meta.   
IL FIELD GOAL: se la posizione di campo invece e' favorevole
alla squadra  che  attacca,  spesso  il  quarto tentativo e'
giocato con un "field-goal".  Il f.g.  e' un  altro  calcio,
del  tutto  simile  a  quello  del punto addizionale, ma che
viene effettuato da dove si trova la palla in quel down.  Se
il  kicker  centra i pali, la sua squadra ottiene tre punti,
altrimenti la palla  passa  alla  squadra avversaria, che la
giochera' dal punto in cui e' stato battuto  il  field-goal.
IL   FUMBLE:   il   fumble   (pronuncia   "fambol"),  e'  un
"inconveniente" che  puo'  costare  caro.   Si chiama fumble
infatti quando, dopo aver ricevuto la palla dal quarterback,
un giocatore la perde in  seguito  ad  un  intervento  della
difesa.   In  questo  caso la palla, che vaga per il campo a
balzi irregolari, appartiene al primo che riesce a prenderla
(si  dice  "ricoprire  un  fumble").   Se  e'  l'attacco, la
squadra continuera' la sua azione, se invece chi ricopre  il
fumble e' un giocatore della squadra che si difende, egli ha
la   possibilita'   di   ribaltare  l'azione  e,  diventando
immediatamente un attaccante,  correre  verso l'end-zone per
guadagnare 6 punti facili.  I fumble sono assai frequenti, e
le palle recuperate (e trasformate in  punti)  dalla  difesa
sono  quelle  che pesano di piu' in una partita.  Per questo
motivo esiste un detto: "l'attacco  riempie gli stadi, ma e'
la difesa che vince le partite".
LA SAFETY: la "safety" e' un'altra  occasione  per  segnare.
Se  un  giocatore  viene placcato nella propria end-zone, la
squadra che e' riuscita  nel  placcaggio guadagna due punti.
In certi casi e' lo stesso  giocatore  che  attacca  che  si
inginocchia  nella  propria  end-zone e consegna i due punti
all'avversario, per evitare  guai  peggiori  (ad esempio, se
perdesse  la  palla  e  la  difesa  recuperasse  il  fumble,
sarebbero 6 punti anziche i due della safety).  E'  comunque
un  evento  raro,  ma  a  causa  del suo valore (due punti),
quando accade e' difficile da recuperare.
E con questo concludiamo la seconda puntata, sperando che il
football sia diventato un  po'  meno  oscuro di quando avete
iniziato questo "mini-corso". :)
                                                           


** LETTERE AL CT

Bello il CT.  Avevo  ott  e  nov  93,  qui (su RV n.d.r.) mi
hanno regalato l'anno prima.  Uscite  solo  tre  volte  ogni
anno  o    una  questione di sfiga?  Spero vada meglio.  Mi
affascina la  telematica,  ma  vorrei  capirne  di pi.  Per
esempio ho comprato un modem ma nessuno  mi  ha  detto  cosa
serviva  peer  farlo  funzionare.   Dopo  un po' di caini ho
trovato un programma.  Bene, mi sono dettop: ora mi collego.
Inveece no, perch bisogmna  settar  il modem, scriver AT HZ
CP Barabreak and so on.  Hai capito cosa intendo?  No?  Come
disse quel tale: "Scusami amico non avevo  tempo  per  farla
breve  "  (che evidentemente scriveva lettere e non in BBS).
Spero che si ricordino di me  qui (su  RV  n.d.r.):  mi sono
accreditato 3 volte (quattro ma una volta li  ho  mandati  a
quel paese).
Non vorrei riscrivere tutte le volte nome  cogn  ecc.  Anche
perch cosi' divento  vcchio prima di aver solo cominciato a
capire cosa sto facendo.  Ma magari  colpa mia.  Per l BBS
dovrebbero essere pi  chiare,  diamine:  anche i deficienti
hanno diritto di cittadinanza, o no?  Spero di ...  ecc.   A
rileggerci su Dicembre 93 o ottobre 94 ...  Ciao.
                                     Thy Turricon

Innanzi tutto grazie  per  avermi  scritto,  il problema che
proponi  e'  vecchio,  purtroppo  non  esistono  info  nelle
biblioteche che ti dicano come si  una  BBS,  e  se  non  ti
colleghi  almeno  una  volta  non  potrai mai Dlodare i file
(pochi) che ti spiegano  alcune  cose.  Personalmente le BBS
non mi sembrano difficili da usare, e non lo sono mai state,
ma posso immaginare i problemi di altri, anche  solo  quando
si trovano davanti l'opzione Download dei files.
Noi  del CT possiamo cercare di fare qua뷵osa a riguardo, ma
purtoppo e'  un  po'  una  contraddizione  in  termini : per
Downloadre il CT  bisogna  conoscere  le  BBS.
(Non proccuparti, ora usciamo tutti i mesi).
                                      TS
---

Ho trovato interessante  l'"articolo" sulla psicologia delle
BBS ( o meglio degli utenti ...  )  poiche'  il  settore  e'
inevitabilmente  influenzato  dal  "fattore umano", ma avrei
anche una piccola  osservazione  da  fare sull' impostazione
del corso di linguaggio C : secondo me occorrerebbe dare per
scontata  una  conoscenza  di  base  del  linguaggio,  cioe'
saltare il livello  di  conoscenza  che  discende  gia'  dai
manuali  dei compilatori ...  ( altrimenti solo per spiegare
tutte le opzioni della  funzione  printf() passeranno mesi e
mesi :-> ) e spiegare invece l'uso di funzioni "di  sistema"
che  solitamente  non  vengono trattate dai manuali di base.
Ad esempio,  me  la  caverei  con  un  algoritmo  di calcolo
numerico, ma non saprei come inviare un comando al modem  da
dentro  un  mio programmetto in C ( ridete pure ), tanto per
rendere l'idea ...
c ya.  Alien Explorer

Hai  ragione, neanch'io saprei farlo.  Ne parlero' con Zeno,
gli diro' di accellerare i preliminari, ok?
Grazie TS.

---

Gli  insulti  al  capo  redattore  sono  ammessi?   :-)  Non
potresti fornire un sommario?  Almeno uno sa come regolarsi,
no?  :-) Ciao Spia!
Thomas Covenant

Il sommario sara' presente a  partire dal numero di Gennaio,
insieme   alle   altre    novita'    che    ho    presentato
precedentemente.
TS

---

Ok, ti dico la mia.   L'ho  letto per la prima volta; beh...
mi sembra carino: potrebbe diventare piuttosto  interessante
(  un  complimento,  bravo,  sei  sulla  buona strada).  Ma
permettimi  una   piiiiiiiccolissima   critichina  (  bello
ricevere lodi e critiche, vero ?).   Un  tipo,  di  cui  non
ricordo il nome..., mentre "parlava" di insulti ha scritto:

"...Girando  tra  le messaggerie di videotel ad esempio c'e'
molta gente che si  diverte  a  giocare  con i sentimenti di
chi, forse per solitudine o forse per fesseria,  gli  crede.
Conosco  parecchie  persone  che  hanno  avuto  piu'  di una
delusione  telematica   che   magari   e'  durata  parecchio
tempo..."

Bah...   secondo  me  queste  parole contribuiscono a creare
quella odiosa competizione  tra  il  mondo  della  BBS e il
mondo del VDT.  E viaaa...  a parlare  male  del  VDT.   Io
sfrutterei l'occasione del Corriere Telematico per parlarne
un  po'  meglio.   In  fin  dei conti si tratto di Corriere
"Telematico", non "BBSsico", no  ?   E nella telematice c'
pure il VDT, no ?  Beh...  ho detto la mia.  Dimmi  che  ne
pensi, eh ?  
Ciao Wizard VDT 

Grazie  per  avermi scritto Wizard.  L'articolo s'intitolava
"Siamo uomini o computers ?"  e l'avevo scritto io.  Dunque,
mi pare che tu abbia un po' fraiteso le mie  parole, innanzi
tutto  il mio era un esempio, avrei potuto dire "come capita
ad esempio  nelle  messaggerie  di  X25", ma obiettivamente,
quante persone sanno cos'e' X25 e quante videotel ?
Il mio discorso poi era molto piu ampio e non  parlavo  male
ne'  del  VDT  ne' delle  BBS,  ma  di  alcune  persone  che
frequentano  sia l'uno che le altre.  Ti rimando ad una piu'
attenta   lettura   dell'articolo.     Se   desideri   altri
chiarimenti, saro' felice di risponderti ancora
(Grazie per i complimenti! :-)

TS

---

Il CT sta prendendo piede, e cio' grazie fondamentalmente al
suo  Staff.   Quindi  il  mio  elogio  va a voi che ci state
lavorando  e  state  facendo   un  ottimo  lavoro.   Il  mio
contributo, purtroppo, si limita a diffondere il  CT  con  i
mezzi  che  una  BBS  dispone.  Sono convinto che se tutti i
Sysops offrissero al CT  una  opzione di Download automatico
dalla loro BBS allora si che il CT  diventerebbe  un  organo
ufficiale  del  mondo  delle  telecomunicazioni!   Quindi vi
esorto ad andare  avanti  in  questa  direzione, e a puntare
soprattutto a coinvolgere tutte le piu' belle BBS di  Milano
(e non solo).  
Malko Linge Sysop di R殿dz 惚$ 遜$

Grazie dei complimenti da parte di tutto lo staff.
TS

** NOVITA'

Mi rivolgo ai miei ventiquattro lettori per dire loro grazie
di aver sopportato la lettura del CT. :-)
Con  questo  numero  si  chiude  il  primo  ciclo  del nuovo
corriere telematico.  Dal numero di gennaio saranno presenti
diverse novita'.  Innanzitutto il CT diventera' un po'  piu'
telematico  per  far fede al suo nome, ci saranno interviste
ai piu' imposrtanti SysOp  delle  BBS milanesi, mentre altri
scriveranno la storia  della  loro  BBS  (com'e'  nata,  che
problemi  ha  avuto, quando ha avuto il suo massimo sviluppo
etc...).  Poi avremo probabilmente un reader nuovo (forse da
febbraio), un reader con  delle  opzioni  in piu', un reader
ipertestuale :-)....   e ancora altre sorprese :-)
The Spy


** IL POTERE DELLA CONOSCENZA

Il sapere e' sempre  stato  una  forma di potere assoluto su
chi non l'aveva e  non  aveva  mezzi  per  conseguirlo.   Lo
stesso  problema  si  e' riproposto con l'introduzione delle
nuove tecnologie  informatiche  quali  appunto  i  modem che
hanno  dato  il  via  alle  BBS.    Nell'undergruond   della
telematica  e'  sempre  stato  cosi': chi sa di piu' ha piu'
potere.  L'informazione,  la  conoscenza  (il Know-How) sono
essenziali nel mondo  degli  "hackers",  un'informazione  in
piu'  ti  puo'  aprire frandi strade a nuove informazione da
scambiare con altre, ne basta una che si apre una reazione a
catrena.  Pero' chi sa  tutto,  chi  fa credere di sapere e'
impenetrabile e si nasconde dietri  un  filo  di  egoismo  e
superbia.   Il mondo degli "hackers" e' impenetrabile se non
si ha una  nuova  informazione  (o  si e' raccomandati :-)).
Gli "hackers" hanno uno spirito di classe,  ma  allo  stesso
tempo sono in continua lotta fra di loro al chi arriva prima
o  al  chi  e' piu' temerario.  Ma questi "hackers" non sono
coerenti e  si  contraddicono  spesso,  il  piu' delle volte
giustificano  i  loro   atti   di   vandalismo   informatico
rivolgendosi  all'ideale  di "Libera informazione a tutti" e
poi la conscenza la  tengono  rinchiusa nella strtta cerchia
della loro elite.  Allora, chi sono questi "hackers" ?   Non
sono  certo  una specie di animale esotico, probabilmente il
vostro vicino  di  casa  e'  un  hacker  che  tutti i giorni
scarica   la   sua   bolletta   telefonica   nella   vostra.
L'undergruond    digitale     e'     pieno     di     questi
adolescenti/giovani  che  si  divertono a girare per le reti
informatiche internazionali e  lasciare  il  loro segno (per
potersene poi vantare).
Comunque  tornando  all'importanza  dell'informazione,   gli
hackers  si  nascondono  nelle BBS "pirata" ad accesso super
limitato per i poveri mortali  che non hanno possibilita' di
portare a loro nuovo  informazioni  e  chiunque  poi  invece
fosse  in  possesso  di  nuove conoscenza deve passare molti
pre-test  prima  di  essere  definitivamente  ammesso  nella
"comunita'".  Molti ragazzi darebbero via tutto pur di poter
aver accesso ad  alcune  aree  super-segrete e vengono molto
sfruttati.    La   conoscenza   e'   il    potere    massimo
nell'undergruond della telematica. Chi sa soprevvive.

Per  maggiori  informazioni  sugli  hackers  e  sulla storia
dell'undergruond  digitale  americano  dal  1960  ad oggi vi
consiglio altamente  di  leggere  "Giro  di  vite contro gli
hacker" scritto da Bruce Sterling ed edito dalla Shake.

                   複複複複複複複複複複複複複複複複
                         複   複複 複複    
                       俳 俳    嘗콘 俳콥  嘗콕
                         賽   賽賽      賽賽