RV ErreVù Logo

errevu.net il sito dell'associazione telematica ErreVù.

Documenti

Corriere Telematico numero 5 - febbraio 1994

旼컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴
 Anno II      輻賽 輻賽 幡霜 幡霜  幡賽 幡霜 幡賽      
 Numero 5             白輻 白輻  幡   白輻 幡        
 Febbraio 94  霜複 霜複        白複    白複      
                                                         
     賽幡 幡賽     幡賽 白 蔔 輻賽 賽幡  輻賽 輻賽 
          幡       幡      白複               
          白複 白複 白複               霜複 霜複 
à컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴ù

** IN QUESTO NUMERO:

Editoriale  -  by Zeno                            Riga 61
----------

Il Mondo delle BBS
------------------
  Soliloqui Tecnologici - by Piperita Patty       Riga 100
  Le interviste : Luckyfer                        Riga 204
  BBS Stories : BBS Rozzano                       Riga 354
  Il Centro Informatico Telematico -
                            by Valentino Spataro  Riga 401
  Le BBS sono ostiche ? - by Captain Britain      Riga 634

HW & SW
-------

Hardware - by Bilbo Baggins
  PC e AS/400...                                  Riga 698

Software chiavi in mano - by Mak
  Autocad 12.0                                    Riga 759
  Backup 7.2                                      Riga 814
  Carbon Copy 2.0                                 Riga 845

Games - by Ridge Forrester
  Doom                                            Riga 894

Programmazione - by Zeno
  Corso semiserio di C  (quarta puntata)          Riga 965

ALTRE RUBRICHE
--------------

Cyberpunk - By Akira
  La piazza virtuale                              Riga 1054

Musica - by Kappa
  Il referdum musicale                            Riga 1141

Lettere al CT - By The Spy
  Il muro dell BBS                                Riga 1280

Nel prossimo numero ....  - by The Spy            Riga 1455

Redazione                                         Riga 1481

Distribuzione                                     Riga 1528


** EDITORIALE

M'han detto : "Fa un  editoriale!".   Si  sono  scordati  di
dirmi  come  si  fa.  E allora lo faccio a modo mio.  Questo
mese il CT e'  al  suo  quinto  numero,  ma questo lo potete
vedere da soli.  Quello che probabilmente non sapete e'  che
questo  e'  il mio primo editoriale, e sono emozionato.  (E'
pur  sempre  una  prima  volta,  e  si  sa,  bisogna  averne
rispetto...) In genere non scrivo su commissione, quello che
scrivo e' spontaneo,  originale,  genuino!   (se vado avanti
ancora di questo tono  rischio  di  far  pubblicita'  ad  un
gorgonzola invece che al CT!).
Anche  il  corso  di C e' nato con questa prerogativa, avevo
scritto di getto le prime tre puntate e avevo abbandonato il
progetto.  Purtroppo (ma che dico?  Per fortuna!) gli eventi
sono incalzati, e ora, mi  tocca di continuare a scrivere le
puntate successive...  Pensando a questo  mi  sono  chiesto:
"ma  c'e' qualcuno che lo legge o scrivo a vuoto?" E piu' in
generale:"C'e' qualcuno che legge il CT?".
Queste parole viaggeranno  parecchio, moltissime bbs avranno
nei prossimi  giorni  il  privilegio  di  ospitare  un  tale
capolavoro  artistico-poetico-culturale  ecc ecc , ma quanti
in realta' lo  leggono?   Io  lancio  un  appello  a tutti i
CorTelemisti: fatevi sentire!  Abbiamo bisogno  di  critiche
ma anche di complimenti!  (Ehehehe).
Molti  tra  quelli  che  scrivono  sono reperibili su Rendez
Vous, ma molti sono rintracciabili anche su reti nazionali o
internazionali, quali Fidonet, Itax, Euronet e Internet.  Ed
in questo si esprime la  potenza della telematica!  Vi basta
aggiungere un messaggio nel vostro pacchetto  di  posta  per
insultare  uno di noi!  (Cominciate dal Direttore!) Fate una
cosa bella, utile  ed  intelligente:  Mandate un messaggio a
The Spy (presso Rendez Vous) dando un giudizio, anche breve,
sulla testata in generale e su ogni rubbrica.  Che ne dite?

Fabrizio Cornelli fido> 2:331/347.6
Zeno              itax> 28:1/6


** SOLILOQUI TECNOLOGICI

Due  persone  che  chiacchierano   in  un  normale  contesto
"faccia-a-faccia" hanno a  disposizione diverse possibilita'
per esprimersi  e per capirsi  l'un l'altra. I  messaggi che
esse si  scambiano non sono veicolati  solo dalla sintassi e
dalla semantica  delle frasi, ma anche  dal tono della voce,
dai gesti del corpo,  dalle espressioni facciali; insomma da
mille   piccoli   segnali   che   rendono  la  conversazione
pregnante.   Eppure,  secondo   alcune  quotate   teorie  di
Sociologia della Comunicazione (ad esempio, e' famosa quella
di  Goffman),  chi  ascolta  non  riesce  mai  a  capire con
esattezza  cio' che  il  suo  interlocutore sta  cercando di
dirgli. Il  senso di un  qualsiasi scambio di  battute e' un
po'  diverso per  i due  partecipanti al  discorso, anche se
esiste sempre  un "accordo di massima"  piu' che sufficiente
per intendersi.  Insomma, la comunicazione e'  buona, ma mai
ottimale.
Quando si usa il telefono, la situazione si complica: non e'
piu'  possibile  sfruttare  la   gestualit  del  corpo  per
arricchire i messaggi, ma contano  solo le parole, le frasi,
le  esclamazioni e  il tono  di voce.  Il campo  dei segnali
inviabili  si restringe,  e viene  a mancare  l'occasione di
trasmettere utili sfumature.
Scrivere un libro o un articolo di giornale limita ancora di
piu'  la  gamma  di   possibilita'   espressive  normalmente
disponibile. C'e' pero'  da  dire   che  la   funzione della
parola scritta nella nostra  societa' e'  tale  per  cui non
avrebbe alcun senso condire  gli  articoli  o i racconti con
suoni  pittoreschi   o   strani   gesti: la semantica  basta
da sola.

Alcuni  autori, sulla  base  di  questa scia  teorica, hanno
provato  a  prendere   in  considerazione  la  comunicazione
mediata dal computer. Il risultato - ve lo potete immaginare
- e'  stato  cosi'  disastroso  che  viene  sinceramente  da
chiedersi se  stiamo davvero comunicando  tra noi, o  se non
siamo tutti dei poveri illusi.
Il  computer come  mezzo  di  interazione ci  impone diversi
limiti. Sia che scriviamo  un messaggio sia che partecipiamo
a un  chat, i  nostri strumenti  consistono semplicemente di
una serie di caratteri ascii di forma e dimensione standard:
un po' pochetto. Pensate poi  che  casino e' chattare. Se si
e' in due, tendiamo ad  usare frasi stringate, perche' siamo
piu'  lenti  nello  scrivere  che  nel  parlare  e  chi  sta
dall'altra parte potrebbe stancarsi di stare ad aspettare il
proprio turno. Se siamo in  tanti, peggio: i turni di parola
non  esistono, ed  e' quindi  necessario inviare  agli altri
utenti in  linea intere frasi  in un colpo  solo, invece che
una lettera alla  volta: un esempio e' il  chat di Galactica
bbs. Questa forzatura risolve il problema solo parzialmente:
i dialoghi che ne risultano non possono certo dirsi lineari,
mentre   il   tempo   di   ricezione   e  risposta  rallenta
ulteriormente.
Insomma, in  generale sembra che  le possibilita' espressive
siano  ridotte  al  minimo:  ma  non  e'  finita qui. Cambia
completamente   anche   il   ruolo   dell'interlocutore:   a
differenza   della   classica   situazione  faccia-a-faccia,
parliamo  con  qualcuno  che  non  possiamo  ne' vedere, ne'
sentire;  lontano da  noi nello  spazio e  magari anche  nel
tempo. Nella maggior parte dei casi, si tratta di gente  che
non abbiamo mai visto di persona.
Peggio ancora:  in queste condizioni, noi  non ci rivolgiamo
direttamente  ad  un  destinatario  "reale",  "concreto". Il
nostro primo  interlocutore non sarebbe  quindi una persona,
ma piuttosto lo stesso pc che abbiamo di fronte. Si parla in
questo senso di "deindividuazione  del destinatario": non e'
veramente importante CHI riceve il mio messaggio e risponde,
l'importante e' che QUALCUNO lo  possa ricevere. Il gusto e'
dato  dal chattare  (o scrivere  messaggi) in  se', tutto il
resto e' relativo.

Se guardiamo le cose da  questo punto di vista, il risultato
e'  davvero deprimente.  La visione  che mi  e' sembrato  di
cogliere e'  quella di un agglomerato  contorto di soliloqui
telematici: ognuno scrive a video soltanto per se stesso; le
risposte  che si  ricevono  sono  qualcosa di  secondario, e
hanno   solo  la   funzione  di   farci  sentire   presi  in
considerazione.
Ma  avete notato?  Tutte le  osservazioni che  ho presentato
sono affermazioni in negativo. L'attenzione e' completamente
puntata  su  cio'  che  la  comunicazione  telematica toglie
rispetto a quella faccia-a-faccia;  nulla ho trovato di cio'
che  invece *aggiunge*.  Dove sono  finiti i  disegnetti, le
faccine  :-),  le  onomatopee  (arfh!),  le variazioni nella
scrittura  (k00l),   le  firme  arzigogolate,   il  quoting?
Scomparsi; o meglio: mai esistiti.
A me  sembra  che  quella   telematica  non  sia  una  forma
"inferiore"  di   comunicazione.  Piuttosto  e'   una  forma
diversa,   alternativa;   ma   possiede   una   sua  propria
espressivita'  (tutta completamente  nuova) e  una ricchezza
che  va ben  oltre quella   di un  semplice testo  scritto a
video. E non credo che si  sarebbe sviluppata  cosi' come ha
fatto, se gli utenti  davvero scrivessero soprattutto per se
stessi. Possibile  che nessuno studioso  della comunicazione
abbia  preso  in  considerazione  la  creativita'  che  essa
permette?  Se non  se ne  tiene conto,  e' giocoforza che le
conclusioni che  si traggono siano  di questo tipo.  Ma sono
conclusioni sbagliate, perche' basate su dati incompleti: io
parlo con qualcuno che considero  un essere umano, non certo
un gruppetto di bit.

                            Piperita Patty

** LE INTERVISTE

Questo mese  The  Spy  ha  intervistato  Luckyfer,  sysop di
INFERNO BBS.

------------------------------------------------------------
Lu> Perfetto.  Ora siamo tranquilli :-)

TS> ok..  dunque, come hai saputo dell'esistenza dei modem ?

Lu> Ah !  Siamo  gia'  partiti  ?   Disturba  se fumo ?  ;-)
Dunque....  un po' per caso.  In universita' si  parlava  di
telematica.   Si  era aperto un piccolo circolo ( abbastanza
famoso nell'ambito  universitario  ).  L'idea  era quella di
potersi iscrivere agli esami da casa...  di poter  vedere  i
risultati degli scritti ( tanto mi bocciavano sempre heheheh
c'era   poco   da  vedere  !)...   cosi'  mi  sono  lasciato
convincere e  ho  comprato  un  bel  2400  interno per circa
400.000 lire ( arfh !  ma per quei tempi (87)  era  un  buon
prezzo ).

TS> E quando ti sei collegato alla prima BBS ?

Lu>  Beh  quasi  subito.   Avevo  un amico di un amico di un
amico che conosceva uno che conosceva un'altro che alla fine
aveva TUITTI I NUMERI  DELLE  BBS  DI  MILANO  : ne aveva 2.
heheheh  C'era  BBS  2000  e  un'altra  che   non   ricordo.
Abbastanza deludente come inizio.  C'era veramente poco.  Le
bbs avevano in linea circa 10-20Mb di software (DISASTROSO !
non  funzionava  mai  nulla !).  poi da una bbs all'altra...
(cercando  disperatamente  posti   piu'  divertenti  )  sono
arrivato su THE GOLEM'S TAVERN del mitico Dexter Ace  (  col
quale  ho fatto delle mitiche litigate !heheheheh ) e poi su
EUROPA BBS di  Spia  X  (una  bbs serale).  Stava diventando
interessante...  ;-)

TS> L'idea di INFERNO come ti e' venuta ?

Lu> 'petta che mi sono preso da bere.   hehehe  :-)  Inferno
non   m'e'   venuta.    Dunque...    Da   europa  BBS...   e
precisamente dal suo Sysop Spia  X...  mi sono fatto aiutare
per installare a livello sperimentale  un  software  di  bbs
(QUICKBBS  ). Era cosi'...  tanto per vedere.  Notare che ai
tempi avevo un  XT286  rovinatissimo.  Ho iniziato facendomi
chiamare da qualche amico..  tanto per  chattare  alla  sera
(mi  divertiva il chat....  ). Poi ho deciso di lanciarmi...
e di  farla  funziona  funzionare  davvero.   Le  ho dato un
nome...  si chiamava il CASTELLO  DEI  MC.GREGOR  (  Io  ero
conosciuto   come   Luke   Mc.Gregor   ).   Era   abbsatanza
divertente...   avevo  mediamente  due  chiamate per sera...
funzionavo dalle 22  alle  24.   La  gente chiamava piu' che
altro per chattare con me.  Se c'ero...  bene..   altrimenti
se  ne  andavano  sbuffando.   Io dedicavo ben 6MEGA del mio
disco fisso da 20 alla bbs...  heheheh La storia e' lunga...
cerchero' di abbreviarla ( arfh ). ok ?

TS> Ok....  mi ricordo  che  la  prima volta che ho chiamato
INFERNO subito mi e' sembrata una BBS  mitica...   solo  per
l'idea  dei livelli fatti cosi' e per 2 o 3 frasi sparse....
tutta farina del tuo sacco ?

Lu> Certamente !  Ma era  gia'  partito cosi' !  Il Castello
dei  Mc.Gregor  prevedeva  livelli   del   tipo   VIANDANTE,
CASTELLANA...   CAVALIERE ( i cavalieri corrispondevano agli
attuali DANNATI.  Come si diventava cavaliere ?  Bastava che
in  qualche  modo  io  conoscessi  la  persona personalmente
(gioco di parole ).  HEY  correggimi  tutti  gli  errori  di
ortografia   che   sto   correndo   a   mille  per  scrivere
heheheheheheh ;-) )

TS> Vedro' cosa posso fare....   cosa  ne pensi dei NET tipo
FIDO o EURONET ?

Lu> Non mi sono mai piaciuti.  Mi kazziavano sempre.   Si...
effettivamente  io  non ero certo un buon elemento.  Le aree
fido  prevedevano   elementi   piu'   tranquilli   :  Niente
parolacce...  niente toni inkazzosi...  guai  a  chi  andava
fuori  tema...   insomma..   una grande rottura di coglioni.
E'  stato  anche  per  quello  che  mi  sono  aperto  il mio
"buchino" : Per sfogarmi..  e far sfogare quelli che come me
si sentivano limitati dalle bbs classiche.

TS> Sei stato il primo di una lunga serie, infatti  mi  pare
che  RENDEZ  VOUS  e  W&H  siano nate da tuoi utenti, non e'
cosi'?

Lu> Sisi !  E' esatto.  Ho sparso figli per tutto il mondo !
Alcuni poi li ho ripudiati...  heheheh altri invece continuo
a seguirli.  Sono  veramente  tantissime  le  bbs aperte dai
"miei figliuoli"....  :-)

TS> Se non sbaglio fai anche parte dello staff di  GALACTICA
BBS...

Lu> Facevo.  Purtroppo ho dovuto abbandonare ( circa un anno
fa).   Non  riuscivo a stare a dietro a tutti.  Galactica e'
un progetto enorme...  che richiede molte risorse umane.  Io
sono  a  4  esami  dalla  laurea...   e  continuavo  a veder
slittare   la   fine   dell'universita'.    Comunque    loro
continuano...   li  sento  sempre come figli miei ( anche di
piu' !) Faccio il tifo per loro...

TS> Cambiamo mira.....  la telematica  e' un campo in grande
sviluppo, cosa prevedi nel futuro delle BBS ?

Lu> Sara' un gran  caos  !   Il  problema  oggi  e'  inverso
rispetto  a  quello  che  c'era all'inizio : Ora le bbs sono
tantissime...  sembra quasi si vada  a finire con piu' sysop
che utenti  !   hehehehe.   Scherzi  a  parte...   e'  molto
stimolante  !  C'e' una grande concorrenza tra le bbs...  ma
anche molta collaborazione.   E'  proprio una cosa strana...
difficile da descrivere.  Vincera' chi avra'  le  idee  piu'
originali....   chi  riuscira'  a trovare sempre qualcosa di
nuovo...  giorno per  giorno.   Molte  bbs, cosi' come hanno
aperto, hanno anche gia' chiuso.  Non  e'  facile...   e  ti
assicuro che se inizi a vedere che le chiamate calano...  ti
prende la disperazione :-/

TS> Hai un aneddoto divertente da raccontarci ?

Lu>  Auch  !   Mi prendi in castagna.  Ce ne sarebbero certo
mille...  ma io  sono  famos  famosissimo per non ricordarmi
mai nulla  heheheh.   Se  mi  viene  in  mente  qualcosa  di
particolarmente interessante...  te lo sparo in un batter di
ginocchio ;-)

TS> ok, allora  dieri  che  puossa bastare.....hai un agurio
da fare al CT ?

Lu>  Il CT e' un'ottima idea !  Ne parlavo con Malko proprio
pochi  giorni  fa.   Mi   piacerebbe  poter  contribuire  di
piu'....   con  qualche  articolo...   o  scrivendo   u   un
programma  di  gestione  mista grafica/testo per poterlo far
funzionare ancora meglio.  Ma  mi conosci...  e mi conoscono
tutti : Cento ne penso, zero ne faccio heheheh ;-)  Comunque
continuate  cosi'...   che  siete sulla buona strada !  E la
prossima volta ti  parlero'  del  BLU  HOTEL  heheheh che in
fondo e' l'argomento piu' interessante ( chiedere in giro  !
C'e' chi se lo ricorda...  )

TS> ok aspettiamo un tuo articolo allora...grazie di tutto!

Lu> Prego !!!  Buona notte...  e a presto !  ciao !
 
-----------------------------------------------------------

BYE BYE
THE SPY


** BBS STORIES

La Storia di "BBS ROZZANO" :

BBS ROZZANO nacque  nel  1981,  quando  ancora  il mondo dei
modem era quasi sconosciuto.  Allora  esistevano  pochissime
BBS  e  l'idea di aprirne una mi incuriosiva molto, fu cosi'
che provai a farlo,  con  un  C=64,  due  drive e un modem a
300Baud, allora i 1200 erano un lusso e  i  2400  forse  non
esistevano  ancora.   Passo'  un  po'  di  tempo, la cosa mi
soddisfava ed era  diventato  il  mio principale hobby, dopo
circa un anno iniziarono ad aprire altre BBS  e  insieme  ad
alcune di loro fondai una rete telematica chiamata "NET-64".
Col   passare   del   tempo   iniziava   l'evoluzione  della
comunicazione telematica e  dei  Pc,  iniziarono ad uscire i
primi modem a 1200 e 2400Baud e i  Pc  Ms-Dos  inizavano  ad
avere  costi  accessibili,  tra  il 1983 e 84 BBS ROZZANO si
trasferi' sun un Pc  Ms-Dos  8088  con  Hdisk da 20Mbyte, ed
acquistai un modem a 2400Baud  al  prezzo  di  un  9600  dei
giorni d'oggi.  Dopo qualche anno sostituii il Pc con un 286
e un Hdisk da 40Mb e successivamente su un 386.  Grazie alla
collaborazione  di  molti  utenti  fedeli che ancora oggi mi
seguono  per  esempio  il   nostro  direttore  del  corriere
telematico, la  BBS  divento'  sempre  piu'  interessante  e
popolata.   Nel 1990 io e altre due Sysop fondammo una nuova
rete  Telematica  chiamata  "EURONET"  con  il  progetto  di
apliarla in tutta  Italia,  ora  Euronet  e'  composta da 25
banche dati in giro per diverse parti  d'Italia.   Oggi  BBS
Rozzano  gira su un 486 50Mhz, 3 linee telefoniche con modem
ad alta  velocita',  4Gbyte  come  memoria  di  massa  e due
Cd-Rom, piuttosto costoso ma al giorno d'oggi cos'e' che non
costa.....  Attualmente la  BBS  mi  impegna  molto  per  la
manutenzione,  in  media un paio d'ore al giorno per tenerla
sempre in  ordine  ed  in  piena  efficenza,  penso  di aver
raggiunto il massimo da una BBS.  Il  mio  progetto  per  il
futuro  e'  quello di allargare la rete telematica 'Euronet'
,di cui ne sono il  presidente,  con  altre BBS serie e dare
cosi' agli utenti una maggiore informazione  telematica,  un
passo  e'  gia'  stato  fatto  diventando  distributore  del
Corriere  Telematico.   Approfitto dunque dell'occasione per
dire a tutti  coloro  che  possiedono  una  BBS e desiderano
entrare in un NET come 'Euronet' a contattarmi.

                                     Davide Valenti
                                     Euronet 230:1001/101.0


** IL CENTRO INFORMATICO TELEMATICO

SPAZIO TELEMATICA: ANNO 1

Mi presento a tutti  voi  che  non  mi conoscete.  Mi chiamo
Valentino Spataro, ho  studiato  al  liceo  Classico  e  ora
studio giurisprudenza a Milano.

Insomma,   pur  essendo  programmatore  la  mia  cultura  e'
umanistica.

Piu' di un anno fa ho installato una bbs, Cornucopia, il cui
unico scopo e' far circolare idee.

Uno dei tanti  servizi  che  offro  e' quello del censimento
delle bbs, con possibilita' di  consultazione  di  tutte  le
liste  on  line.   Un  servizio  unico, e nonostante questo,
gratuito, il cui nome e' CIT.

Non appena sono  entrato  in  contatto  con Rendez-Vous e il
loro corriere telematico ho capito che c'erano ampi spazi di
collaborazione.  Io  gestisco  la  diffusione  di  idee  via
casella  vocale,  fax,  modem,  videotel,  carta, e avere un
partner (eccitante, slurp!) come Rendez-Vous e' l'ideale per
avere un canale gia'  esistente che diffonda le informazioni
che ho.

Come Rendez-Vous credo negli  ideali:  e  secondo  me  credo
nella  possibilita' di far circolare informazioni in maniera
diffusa e  gratuita  a  vantaggi  di  tutti  gli  utenti che
riescono a raggiungermi.

In sostanza io gia' produco un bollettino quasi mensile  (si
perdono  3  numeri all'anno per vacanze, yup !) che metto on
line in bbs.   Approfittero'  per reciproco vantaggio, dello
spazio qui offertomi per farvi sapere cosa e' il cit.

In questa prima occasione vi mando il mio primo  bollettino,
questo  per  presentare  il tutto, in modo poi da arrivare a
oggi, e  tenerci  aggiornati  in  tutto  e  per  tutto sulle
iniziative nel mondo della telematica.

Un baciottone a tutti,

Vale

PS:
Se vi state ancora chiedendo perche' anno 1 e non 0 la  cosa
e' semplice: il cit e' gia' attivo da oltre un anno.


         Relazione del 1-2-1993 sulla situazione del CIT
         -----------------------------------------------

                   Fondatore: Valentino Spataro
                    Cornucopia bbs 02-29528616


INTRODUZIONE
------------

Beh'  ragazzi:  il  sasso  e'  stato lanciato e voi lo avete
raccolto.  Il CIT e'  ormai  una  realta', ancora in fase di
espansione, ma una  realta'  che  grazie  a  tutti  noi  sta
crescendo giorno dopo giorno, silenziosamente.

Per  chi  ancora  non  avesse  un'idea  di  cosa  e' il CIT,
riassumo qui in poche parole di cosa si tratta.

Il CIT e' una  rete  di  BBS  che favorisce la diffusione di
notizie tra le stesse.  Al posto di essere ogni  BBS  gelosa
delle  proprie  cose  e  timorosa nei confronti delle altre,
possibili concorrenti,  ogni  BBS  del  CIT  fa pervenire le
informazioni che vuole vengano pubblicizzate ad una bbs  per
regione,  che  e'  obbligata a reclamizzare quanto richiesto
dal sysop.


IL SERVIZIO LISTE
-----------------

La  prima  manifestazione  del  CIT  e'  il  servizio  liste
presente su Cornucopia.   I  sysop  telefonano e lasciano la
propria lista aggiornata in bbs, e questa  lista  viene  poi
messa  in  un  archivio di liste accessibili direttamente da
parte degli utenti.

Dei 300 utenti di Cornucopia,  raccolti in 3 mesi di lavoro,
ben 90 hanno effettuato  ricerche  di  files  dentro  questo
archivio  di  liste.   Il  pacchetto  contenente i risultati
include  sempre  l'elenco  di  tutte  le  bbs  del  CIT, con
indicazione del numero di telefono,  orari,  caratteristiche
della  bbs.   Questi  dati sono tutti impostati direttamente
dai sysop del CIT  entrando  nel  menu'  a loro riservato in
Cornucopia.

Tali informazioni sulle bbs del cit sono anche incluse nella
lista di files di Cornucopia, a sua volta downloadata da  un
settantina di utenti.

Significa  quindi  che minimo 90 utenti, massimo 160 utenti,
hanno saputo di voi tramite il CIT.


I NUMERI DI CORNUCOPIA
----------------------

Cornucopia e' nata  ufficialmente  il  15 Ottobre 1992.  Nel
primo mese di attivita' arrivavano mediamente  5  telefonate
al  giorno, nel secondo mese 10, nel terzo mese 15.  Ad oggi
(1-2-1993) le telefonate  sono  mediamente  di  25 utenti al
giorno, per un totale di 320 utenti,  con  una  media  di  5
utenti nuovi al giorno.


LO STATUTO DEL CIT
------------------

a) la redazione dello statuto

Le  regole  sono  scritte  in  modo da non avere discussioni
spiacevoli.   Chiaramente  molte  limature  sono  necessarie
grazie alla esperienza  che  faremo  insieme.   Per un primo
periodo scrivero' io le regole, ma impegnandomi sin d'ora  a
tenere  presente  tutte  le  proposte che mi verranno da voi
fatte e a motivare le mie decisioni.

Dopo tale  periodo  decideremo  insieme eventuali variazioni
della policy, riservandomi solamente un diretto di veto  nel
caso non ritenga una proposta consona allo spirito del CIT.

Passato  tale  periodo  di  transizione tutti i coordinatori
regionali,  insieme  a   quello  nazionale,  avranno  ognuno
diritto a un voto a testa.

b) libero accesso e recesso dal CIT

Non esiste la possibilita' di accettare  o  allontanare  una
bbs per antipatia: il CIT e' una associazione aperta a tutte
le  bbs  che soddisfano i requisiti richiesti dallo statuto.
Quello fondamentale e'  la  liceita'  delle informazioni che
vengono scambiate tra bbs, conformemente alla  normativa  in
vigore.


GLI ASSOCIATI AL CIT 
--------------------

Facciamo l'appello:

Antares          Fabrizio Fermanti
Cd-Rom_Paradise  Michele Fadda
Cornucopia       Valentino Spataro
Cyberspace       Walter Mascarin
Erodial          Eros Bernardi
Fanta-bbs        Gianluca Truffi
Genesis          Marco Carrubba
HamLink          Filippo Orofino
IxtLan           Domenico Pavone
LaCosa           Luca Croci
Laser            Andrea Marenghi
Pomo-bbs         Maurizio D'Amore
Rendez-vous      Malko Linge
TheGoldDragon    Ascanio Orlandini

Non  siamo  tanti,  ma  non  siamo affato pochi.  In soli 50
giorni di  mia  attivita'  di  ricerca  di collaborazione da
parte di  sysop  avete  risposto  voi.   Ora  si  tratta  di
crescere ulteriormente.

Contattero'  altre  BBS  evidentemente, ma non vorrei che la
cosa venisse gestita solo da me,  come se fosse solo mia, ma
da tutti.  Piu' siamo e  piu'  potremo  farci  conoscere  in
giro.

Infatti  in  questo  momento  sono  solo io ad avere tutti i
dati, in  modo  tale  che  gli  utenti  abbiano  un punto di
riferimento  certo  per  trovare  novita',  ma  questo   non
significa  che ho il monopolio delle informazioni.  Chiunque
di voi potra' reclamizzare  gli altri sysop, tuttavia sempre
indicando pero' distintamente agli utenti  che  coordinatore
regionale  (e  in  questo  momento per tutti) e' Cornucopia,
sempre nell'intento di far risparmiare tempo agli utenti che
non devono impazzire per  cercare il coordinatore regionale,
e  quindi  quello  che  ha  tutte  le  informazioni   subito
aggiornate.

Ritornando  quindi  al  discorso di prima vi invito quindi a
contattare altre bbs voi stessi,  in modo da farci conoscere
il piu' possibile da tutti.  La filosofia da spiegare a  chi
non  ci  conosce e' che noi reclamizziamo qualunque cosa gli
altri  vogliano,  a  patto   sia   lecita   e  a  patto  che
reclamizzino il  CIT  stesso  tramite  almeno  messaggio  al
logoff.


IL FUTURO
---------

Per  il  prossimo  futuro  ci  legheremo  a  molte  bbs  con
materiale  utile  per gli universitari, poi inviteremo altri
sysop a farsi  conoscere,  e  infine organizzeremo una pizza
una sera  per  conoscerci  tutti  e  spiegarci  meglio  cosa
pensiamo del cit tutti quanti.

Particolare  interesse  verra' dato al materiale proveniente
direttamente  dalla  CEE   mediante   accesso  a  bbs  della
medesima.

Piu' in la pensiamo ad  espanderci  nelle  altre  nazioni...
cadono  le  frontiere e noi ne vogliamo approfittare...  Poi
c'e' da creare una rete di  messaggi in modo tale da tenerci
costantemente aggioranti tra di noi...

Insomma di lavoro ce n'e' tanto,  e  il  futuro  della  rete
dipende  da ognuno di noi che con le proprie idee puo' farla
contribuire a crescere.

Prossimamente  uno  degli   obbiettivi  piu'  importanti  da
raggiungere e' collegarci a tutte le  reti  gia'  esistenti.
Non  facciamo  infatti  discriminazioni  di  nessun tipo per
nessuna  rete.   Unico  requisito  fondamentale  e'  che  le
informazioni che il  CIT  reclamizza  siano sempre di natura
lecita.

Aspetto presto  vostre  nuove,  ricordandovi  di  collegarvi
periodicamente a Cornucopia per lasciare la lista dei vostri
files aggiornata.

A presto, Valentino Spataro, 1-2-1993 Cornucopia bbs

Tutti i diritti riservati al CIT, in persona del fondatore.

** LE BBS SONO OSTICHE?

Alcune si'.  Il primo acchito  con la telematica puo' essere
veramente negativo.  Si', perche' i casi sono solo due: o ci
si collega con una BBS "user-friendly" oppure  ci  si  trova
immersi  in  una  pletora  di termini sconosciuti, di parole
inglesi dal significato  oscuro  e dall'applicazione ignota.
Non e' mia intenzione criticare il lavoro di  nessun  sysop,
ma  solo  di  portare alla luce alcuni inconvenienti, spesso
facilmente correggibili,  che  rendono  il  mondo telematico
difficile da penetrare.
Porto  un  esempio  pratico  di  una  sezione  di  BBS  poco
"appetibile"  da  un neofita dei modem: il famoso MAIN MENU.
Capita sempre  piu'  spesso,  infatti,  di trovare schermate
piene zeppe di parole straniere (Download,  Upload,  Logoff,
Browse..)  che possono infondere un improvviso panico in chi
non ne conosce il  significato.   Alcune BBS si premurano di
tradurre in Italiano  queste  parole,  rendendo  molto  piu'
immediata la comprensione del  loro  utilizzo pratico, ma la
maggior parte non se ne cura.
Prendiamo, ad esempio,  il  comando "Browse".  Quanti, anche
di coloro che conoscono la lingua d'Albione, sanno veramente
cosa vuol dire?   Ben  pochi,  immagino.   "Browse"  infatti
significa  "brucare",  e, metaforicamente, "leggere senza un
obiettivo ben definito".  Quasi tutti hanno "intuito" il suo
significato  dopo  aver   sperimentato  "sul  campo"  questo
comando, ma penso sia innegabile  che  una  sua  appropriata
traduzione  renderebbe  piu' immmediato il suo significato e
il suo utilizzo.
Un altra sezione che, a mio parere, andrebbe modificata,  e'
il  questionario.   Non  intendo  certo  le domande sui dati
anagrafici, bensi'  la  parte  riguardante  i settaggi della
BBS, come la grafica ANSI,  il  formato  dell'editor  e  via
dicendo.   Quasi  tutte  le  BBS  propongono una risposta di
"default" a  tutte  le  domande  tecniche,  in  modo  da non
lasciare l'utente davanti al monitor, incerto sulla risposta
da dare, ma sarei davvero felice  se,  oltre  alla  domanda,
fosse  fornita  anche  la  spiegazione  di  cio'  che  viene
chiesto.   In  fondo  non costa nulla, a chi e' gia' esperto
non da' nessun fastidio, e a chi si avvicina alla telematica
non  puo'  che  far  piacere.   Anche  psicologicamente:  si
avrebbe quasi la sensazione che non si sta  entrando  in  un
club  privato, ma che ci sia voglia di estendere questo club
anche a chi non si intende di modem.
Alle BBS basate quasi esclusivamente sulla messaggistica, mi
sento in dovere di dare un consiglio.  Molti utenti lasciano
nel messaggio di presentazione invocazioni di aiuto, perche'
non  sanno  che cosa sia ne' come si usa un mailer off-line.
Per ovviare  a  questo  inconveniente,  e  per  aumentare il
numero di "messaggiomani", credo che basterebbe regalare  un
file,  da  downloadare durante il primo collegamento, in cui
si spieghi che cosa  sia  un  mailer  e  come lo si usi.  Si
potrebbe   anche   lasciare    un'opzione,    prima    dello
scollegamento,  che  permetta  di  prelevare  direttamente e
senza intaccare la ratio, un gestore di posta, magari quello
di dimensioni piu' contenute, in modo da permettere anche ai
nuovi utenti di  tuffarsi  immediatamente  del  mondo  della
diffusione del pensiero via modem.

                       靈   BYE * BYE 翎   *    *
                        翎翎쫴ò翎   프왜ò 쫴ò翎
                       聃淪ù냘닉볐   聃ù  냘닉볐


** HARDWARE

PC e AS/400...
==============
Attualmente l'IBM ha ormai messo a punto un PC/Support molto
stabile e molto potente (ne  e' passato di tempo dalla prima
release sul S/36...), ma i problemi di memoria restano, anzi
aumentano col passare del tempo.

Attualmente, se si vuole  avere  in  linea  la  funzione  di
cartelle   condivise   (leggesi  dischi  virtuali  residenti
sull'AS/400),  l'emulazine  di  terminale   (magari  3  o  4
sessioni), piu' l'onnipresente Router, su un PC con Dos  5.0
e con 622k di Ram libera, rimangono circa 300k kiberi.

E   allora,   come   si   fa   a   caricare,   per  esempio,
un'applicazione clipper sulla  sessione  Dos  ?  Problema di
difficile soluzione...

Innanzitutto, si puo'  caricare  quello  che  si  riesce  in
memoria  alta,  tenendo presente che questa non e' infinita.
Infatti, in una  media  configurazione,  il Dos risiede gia'
li', assieme a  Cache,  Buffers,  Devices  vari,  quindi  il
risparmio  sul  PC/Support  ammonta a circa 70k, portando il
tutto a 370k.

Inoltre, forse  non  tutti  sanno  che  l'adattatore twinax,
alloca per se stesso un'area di 16k dove di  solito  risiede
la  cosidetta  memoria  alta,  ergo quest'area va escusa dal
pool allocato dal vostro EMM386  o QEMM386, dipende da quale
usate.

Su come si fa ad  escludere  questa  area,  controllate  sul
manuale  del  Software  usato  (Manuale del DOS 5.0 nel caso
usiate EMM386).  Per sapere  invece il valore dell'indirizzo
da escudere, questo  e'  scritto  nel  "PC/Support  for  Dos
Techincal  Reference"  in  dotazione  con i manuali standard
dell'AS/400.

Inoltre con la  release  2.11  dell'OS/400  e' dispnibile il
PC/Support Esteso che usa la memoria estesa, ma da  un  test
pubblicato   su   News  3X/400,  risulta  che  il  risparmio
effettivo e' comunque di 70k, simile a quello effettuato con
la memoria alta, e quindi il nostro problema rimane.  (se si
usa il PC/Support Esteso, occorre rinunciare agli UMB).

Dunque ?   Innanzitutto,  va  ricordato  che  sotto  OS/2 il
PC/Support e' supportato a livello nativo, ma, visto che non
tutti sono disposti a ad  installarlo,  rimane  di  buttarsi
sotto Windows (scordatevi da IBM una soluzione meno avida di
Ram).

Infatti  in  questo  ambiente  e'  disponibile un Sw di nome
RUMBA che offre una  bellissima  emulazione AS/400, al posto
del WSF di PC/Support, con finestre e Bottoni predefinibili.
Questo sw si appoggia al Router del  PC/Support,  sfruttando
le API che esso rende disponiblile...e poi siete in Windows!

Bilbo


** SOFTWARE

Ed entriamo ora in una delle piu' richieste sezioni tecniche
del Citti': l'universo del software.

Il vostro Mak vi fara' fare un viaggio attraverso la grafica
con AutoCAD 12, verso la sicurezza con BackUp 7.2 per finire
con le comunicazioni, con Carbon Copy 2.0.

Se  siete  interessati  seguitemi  nel  viaggio,  altrimenti
proseguite, che tanto non mi offendo!

Grafica: AutoCad 12, della Autodesk Retail

Il CAD professionale e'  diventato uno standard assoluto per
architetti, ingegneri e progettisti in  genere,  attualmente
si  contano  circa  695.000  utenti  registrati.   Veloce  e
potente,  dispone di un interfaccia semplice ed intuitiva: i
comandi  PAN  e  ZOOM  consentono  spostamenti  estremamente
veloci  anche  su  disegni  piu'  complessi.   E'  possibile
personalizzare i menu e  le  finestre  di dialogo nonche' di
automatizzare  le  operazioni  ripetitive  (very   useful!).
Dispone   di   moltissimi  strumenti  per  generare  disegni
complessi  bi  e   tridimensionali.   Si  possono  modellare
oggetti, modificare  in  dettaglio  i  disegni  grazie  alla
possibilita'  di duplicare specularmente, tagliare, copiare,
estendere, raccordare, smussare,  ruotare, muovere e scalare
ogni minima parte del disegno.  Rendering a 256 colori.
Gestione del  digitizer  a  32  bit  per  un  piu'  accurato
inserimento  delle coordinate.  Visualizzazione del progetto
in finestre multiple  con  funzione  di anteprima di stampa.
Funzioni di osnap e calcolatrice geometrica.  Il Modellatore
di Regioni facilita  la  creazione  di  forme  complesse  2D
comprendenti  tagli  e  fori.   Inoltre  delimita aree nelle
quali  e'  possibile  calcolare  le  proprieta'  geometriche
dell'utente e di inerzia.
Salvataggio  dati   ad   intervalli  stabiliti  dall'utente.
Possibilita' di scambio elettronico dei  dati,  sia  grafici
sia  alfanumerici, senza necessita' di conversione del file.
Estensione SQL per il collegamento diretto tra i grafici e i
dati  alfanumerici  residenti   su   files  esterni  (dBase,
Paradox, Informix e Oracle).  Supporta il  formato  standard
DFX e il formato di conversione IGES.  Pieno di supporto per
reti locali.
Senza ombra  di  dubbio  il  migliore  per  il  suo settore,
passiamo alla consueta scheda tecnica:

 ---* Nome: AutoCad 12
 ---* Casa: Autodesk Retail
 ---* Prezzo: L. 1.790.000
 ---* S/O: Dos 3.3 / Win 3.1
 ---* MB Ram: 8Mb
 ---* CPU: 386 (486 VIVAMENTE CONSIGLIATO!)

Proseguiamo il viaggio con:
Backup 7.2 per  Windows  -  Central  Point  Software Il piu'
veloce e facile da usare tra gli  hard-disk  backup  systems
per  ogni  esigenza e per ogni tasca.  Il programma e' stato
sviluppato  per  l'utilizzo  sotto  interfaccia  grafica  di
Windows 3.1.   Compreso  anche  tra  le  utilities  del piu'
completo Pc-Tools  DeLuxe  8.0,  e'  finalmente  disponibile
anche da solo.  Versioni sia per Dos che per Windows.
Notevoli le capacita' offerte: di verifica sui dati salvati,
correzione  di  errore, supporto ai piu' diffusi dispositivi
di backup, velocita' oltre  3Mb  per minuto, confronto files
con label corrispondente prima della copia, compressione dei
dati fino al  60%  senza  incremento  dei  tempi,  selezione
semplificata  file,  backup  differiti,  backup  in  append,
assegnazione  di una etichetta ai backup, comandi diretti da
Dos  per  l'inserimento  dei   files  batch.   Il  programma
riconosce inoltre piu' di 500 virus ed  e'  compatibile  sia
con Windows che con Dos.  Dispone del supporto Novell e alle
reti   locali.   Facilissima  l'installazione  ed  immediato
l'utilizzo.  Ottima la manualistica a corredo del prodotto.

Insomma un programma da  non mancare sulle vostre scrivanie!
Analizziamolo:

 ---* Nome: Backup 7.2
 ---* Casa: Central Point Software
 ---* Prezzo: L. 234.000
 ---* S/O: Dos 3.3 / Win 3.1
 ---* MB Ram: 1Mb
 ---* CPU: 286 o superiori

E terminiamo in viaggio con:
Carbon Copy 2.0 per Windows - Microcom
Ancora piu' veloce  e  facile  da  usare,  Carbon  Copy  per
Windows, il noto pacchetto di comunicazione remota via modem
tra  due  Pc,  tra  Pc e rete locale o tra PC e Mainframe su
distanze   illimitate.    Lo   stesso   programma   supporta
pienamente sia le applicazioni DOS  che Windows, sia i modem
che le reti.   Il  software,  sempre  residente  in  memoria
(TSR),  permette  di  effettuare il controllo a distanza, di
accedere ai dati,  di  gestire  i  files  e  di far girare i
programmi applicativi utilizzando due PC in ambiente Windows
connessi  tramite   modem.    Migliorato   il   sistema   di
trasferimento  dei files grazie ad una migliore compressione
dei dati e  alla  tecnologia  drag  &  drop.  Un utente puo'
fornire  assistenza,  insegnare,lavorare  a  distanza con un
altro utente  mentre  entrambi  continuano  ad utilizzare il
proprio PC.  Gli utenti possono creare directory, rimuverle,
cancellare  files,  copiarli  da  un  PC  all'altro.    Sono
supportate  le modalita' video monocromatico, Cga, Ega, Vga,
SuperVga con 256 colori ed  Hercules.  Nuovo il supporto per
i  server  di  comunicazione  asincrona,  il  supporto  alle
schermate DOS e lo standard XGA.  Potrete accedere da casa o
in viaggio al vostro PC e alla vostra rete in  ufficio.   La
confezione  comprende  il  programma  sia  Host  che  Guest.
Conteine  un  traduttore  automatico  di formati grafici per
renderli omogenei nelle transazioni, finestra per i messaggi
tra nodi connessi; file transfer in background; gestione dei
gradi di sicurezza per  l'accesso ad informazioni riservate,
ecc.  Richiede ovviamente il modem, il package  contiene  il
software  per la connessione di due nodi.  Disponibile anche
la versione DOS.

Un programma completo, e riassumendo:

 ---* Nome: Carbon Copy 2.0
 ---* Casa: Microcom
 ---* Prezzo: -unpublished-
 ---* S/O: Win 3.1
 ---* MB Ram: 1Mb
 ---* CPU: 286 o superiori

Il viaggio per oggi termina, spero  che  avrete  visto  cose
interessanti...    Concludo   con   un'ultima   notizia,  e'
disponibile l'upgrade da Windows 3.10 a Windows 3.11!   Alla
prossima...  
                                                Mak 
                                      (Sysop di Celebry BBS)



** GAMES

"DOOM"
Chi l'avrebbe mai detto che"vai all'inferno" un giorno potesse
rappresentare un augurio per chi lo riceve e un triste annuncio per gli
occupanti del luogo in questione?Bhe,non si smette proprio mai di
imparare.......
Mettete che un giorno Satana in persona sfogliando Secondamano vedesse
il seguente annuncio:"Vendesi pianeta,ampia superficie calpestabile,da
ristrutturare,libero,prezzo trattabile,telefonare ore pasti al
666-696969".Un occasione imperdibile per uno come lui,tanto che il
cornutaccio la telefonata la fece davvero,firmo' al volo il
contratto,pagando un titanico anticipo e si preparo' per trasferirci
i membri del suo staff.
Ma il bidone e' in agguato sopratutto quando il locatore ne sa una piu'
del diavolo,infatti il posto non era affatto libero,ma guarda caso si
trattava della terra,cosicche' i demoni sbarcarono proprio a casa
vostra.Bello eh?
Partendo da questo antefatto,analizziamo meglio il nuovo gioco della ID
software,la casa produttrice di Wolfenstein 3D e Spear of Destiny.
In DOOM voi guidate un maniaco assetato di sangue,attraverso una serie
di costruzioni piu' o meno arzigogolate,risolvendo enigmi e problemi.
Naturalmente verrete ostacolati da un numero sempre crescente di
avversari che dovrete macellare,utilizzando l'arsenale a vostra
disposizione.
Come i due illustri predecessori anche questo gioco ha labirinti,nemici
in 3D per darvi la sensazione di essere sul posto anche voi.
Le vere innovazioni rispetto al passato sono la possibilita' di salire e
scendere le scale,affrontando cosi' diverse piattaforme di gioco,la
quantita' innumerevole di armi,il sonoro stereo(scheda permettendo),la
violenza inaudita delle scene(Syndicate viene oltraggiato,anche se
l'unica cosa che manca e' un bel lanciafiamme).
Riporto qui di seguito alcune delle armi disponibili:

Tirapugni:usatelo solo con il bonus che aumenta la forza,staccherete le
teste a manate.

Motosega:ottima per i maniaci,la carne lacerata fa un curioso effetto.

Pistola:poco potente,sempre disponibile,rapida e precisa.
Fucile a pompa:arma da mafiosi,dirompente da vicino,molto lenta da
ricaricare.

M-60:denominato "rotellone" sparge un quantitativo abnorme di colpi,ma
e' meno dannoso del fucile.

Lanciarazzi:con un solo colpo sbriciolate tutto,attenzione a stare
troppo vicini alla zona di deflagrazione.

Fucile al plasma:danni senza precedenti,ma difficile da ricaricare,le
celle energetiche si trovano a fatica.

BF9000:piu' che un fucile sembra un'astronave,se avete bisogna di
spalmare i nemici sulle pareti usatelo,l'unico difetto e' che usa 40
proiettili al plasma alla volta e il colpo parte con 2 secondi di
ritardo.

Esistono inoltre dei gadgets per divenire ancora piu' imbattibili:

Amplificatori di luce che servono per vedere decentemente con qualsiasi
tipo di luce-Tute antiradiazioni per attraversare vasche ripiene di
materiali tossici o radioattivi,disponibili solo in colore
grigio-Invisibilita',sarete benvenuti ovunque-Invulnerabilita'
diventeranno tutti dei moscerini,avrete inoltre una mappa del complesso,
e dei medicinali per recuperare le forze o diventare come Hulk.

Non mi rimane che salutarvi e ricordarvi che la prima missione
Shareware,mentre le altre due ve le dovete guadagnare ;-)

Giudizio:Violentemente amorale.

** CORSO DI C

旼컴컴컴컴컴
쿗EZIONE #X 
à컴컴컴컴컴ù
X = Da riempirsi  con  un  numero  a  caso maggiore di tre e
minore di cinque....
Cosa facciamo oggi? Che ne dite di un po' di C???
(pubblico): Ehhhhhh!!! Clap clap....
Ok.  L'ultima volta si parlava di cicli...  (vi risparmio il
doppio  senso!).   Una  cosa  interessante  da notare e' che
anche i comandi  di  questo  tipo  si  comportano come delle
funzioni, nel senso che come  parametro vogliono  un  valore
numerico.  Nel C infatti, non  esistono tipi di dati Boolean
o binari.  Il compilatore considera falso lo 0 e  vero  ogni
altro valore. Vediamo un esempio.

while(1)
{
printf(" Gli eroi son tutti giovani e belli \n");
}

Cosa  succede?   Semplicemente il while trova sempre vero il
suo argomento e ripete all'infinito il ciclo.
Ora: immaginiamo di definire i come intero:

int i=10;
while(i)
    i--;

Questo equivale ad  un  ciclo  for,  infatti  il valore di i
viene decrementato fino a quando e' uguale a 0,  valore  che
dice al while di fermarsi. E' chiaro? uhm....speriamo!

Ovviamente  (forse  non  e'  ovvio?) i cicli possono essere
nidificati,  cioe'  messi  uno  dentro  l'altro.  Esercizio:
determinare quante volte viene scritto su schermo la  parola
pippo.
int i,
    j,
    z;
for(i=0;i<10;i++)
        for(j=20;j>5;j--)
                for(z=1;z<5;z++)
                        printf("pippo\n");

Ebbene?  La risposta alla prossima puntata!  (cosi' vi do il
tempo per calcolarlo...)
"Mi scusi? Ma se indovino vinco qualcosa?". Ovviamente no.

Parliamo  dell'  IF  ?   Dai!   Serve per far prendere delle
decisioni al programma del  tipo:  SE  quel numero e' troppo
grosso allora scegline un altro.
E' di fondamentale importanza  nella  programmazione,  e  di
solito e' la prima cosa che si impara...
Immaginiamo  di  dover  inserire  un  numero.   Se il valore
inserito e' piu' grande di 10 allora ti appare un messaggio.

int i;
/* perche' si mette sempre "i" come valore intero? mah! */
printf("Inserisci un numero.");
scanf("%d",&i);
if(i>10)
        printf("Ma allora sei fesso!");
else printf("Forse non sei fesso!");

Il comando scanf permette  di  formattare la linea di input,
assegnando ogni valore  introdotto  nel campo  specificato
tra le virgolette alla variabile corrispettiva.
In  questo  caso avvertiamo il compilatore che il valore che
viene digitato sulla tastiera sara'  un  intero ( lo dice il
%d) e che sara' assegnato alla variabile i.  Il  motivo  per
cui  si  deve mettere davnti alla variabile il segno "&" non
ve lo dico. Limitatevi a ricordare di metterlo.
(non ci vuole con gli array!)

Cosa  fa  in  definitiva  questo  programma?   Assegna  alla
variabile i il valore che inserite  , se questo e' maggiore di 10
ti insulta, altrimenti ti lascia un messaggio di speranza.

ELSE significa  "altrimenti".

Basta cosi'?

賽 賽 \ 幡
   賽    
賽 賽   賽


** CYBERPUNK

LA PIAZZA VIRTUALE

La realizzazione degli aspetti piu' tipicamente "gibsoniani"
del cyberpunk  e'  relativamente  lontana  (esempio:  io sto
scrivendo su un misero pc e non con un deck Ono-Sendai),  ma
gia' esistono realizzazioni meno fantascientifiche ma ottimi
esempi   di   un   uso   alternativo  delle  tecnologie  che
utilizziamo comunemente.
Come avrete notato  nella  "panoramica"  del mese scorso, la
Germania occupa un ruolo importante nel panorama europeo per
quanto riguarda  queste  sperimantazioni,  e  proprio  dalla
Germania  viene  una  delle esperienze piu' interessanti nel
campo della  comunicazione  "alternativa",  Piazza Virtuale.
Realizzata dal Ponton European Media Art Lab di Amburgo  (vi
ricordate  il CCC?), Piazza Virtuale era in parole povere la
fusione della televisione con  il  telefono,  il modem ed il
computer.   All'interno  di  una  serie  di  containers  era
contenuto il nucleo vero e proprio della realizzazione:  una
serie di computers, modem, fax e apparecchiature video.
Da  qui,  grazie  alla collaborazione-sponsorizzazione della
ZDF  (la  televisione  tedesca),  partivano  le trasmissioni
televisive.  Per interagire con tutto questo poteva  bastare
un  comune  telefono a toni: il sistema permetteva l'accesso
contemporaneo di venti utenti,  che potevano o semplicemente
parlare oppure disegnare o magari suonare...la tastiera  del
proprio      telefono      diventava     infatti,     grazie
all'interfacciamento  con  i  computers  dello  studio,  una
console (i comandi associati  ai tasti apparivano come icone
sullo schermo televisivo)  tramite  cui  si  potevano  anche
pilotare  le telecamere interne allo studio.  La voce di chi
era  collegato  e  gli  effetti  dei  comandi  che impartiva
tramite tastiera erano trasmessi "live" e chiunque fosse nel
raggio  della  trasmissione  (abbastanza  ampio,  visto  che
venivano  utilizzati  due  satelliti)  poteva   godersi   lo
spettacolo.  Per quelli piu' "evoluti" c'era la possibilita'
di collegarsi via modem ad una bbs installata nello studio e
quindi,  ad esempio, chattare con altri utenti (anche la bbs
veniva ovviamente ripresa  dalle  telecamere),  oppure ci si
poteva collegare tramite videotelefono da punti  predisposti
(anche  nelle  Repubbliche  Baltiche,  nella  Jugoslavia, in
Giappone) o piu' semplicemente  via  fax.  Il tutto avveniva
senza regole o controllori,  inevitabilmente  con  un  certo
caos iniziale.  Anche per questo il sistema era dinamico, si
e'  modificato  durante i 100 giorni (si' proprio cento!) di
trasmissione, ad esempio  e'  stato necessario aggiungere un
sistema per sconnettere chi  esagerava  nello  sfruttare  la
liberta'  del  sistema  (uno  degli argomenti trattati dagli
utenti erano le quasi contemporanee dimostrazioni naziste di
Rostock), o anche  introdurre  delle modifiche nel progetto,
da icone piu' comprensibili ad una migliore interfaccia  per
i non udenti.
Pur non essendo mancati gli inconvenienti (ad un certo punto
le   centraline  telefoniche  hanno  dirottato  migliaia  di
chiamate ad un numero  privato, per esempio) Piazza Virtuale
e'  stato  sostanzialmente  un  esperimento  riuscito,  come
dimostrano le 750 ore di trasmissione dal vivo,  le  130mila
chiamate  e  il  milione  di dollari che la Deutsche Telekom
(l'analogo della SIP,  per  intenderci)  si  e' intascata in
bollette.  Piazza Virtuale e'  anche  il  risultato  di  una
collaborazione  economica  non  di  tutti i giorni: il costo
(2.5 milioni di marchi) e'  stato coperto sia da privati che
da enti pubblici, le apparecchiature fornite da varie ditte,
le 350 ore di utilizzo  del  satellite  offerte  dalla  ZDF.
Piazza  Virtuale  non  e'  certo  il primo di esperimenti di
questo genere: nel 1986 a  New  York e a Los Angeles vennero
installate  due   postazioni   con   telecamera,   video   e
altoparlanti,  collegate  via satellite, che permettevano di
comunicare da una citta' all'altra, anche qui senza regole o
controlli; realizzazioni di questo  tipo vengono fatte anche
qui a Milano in occasione dei Media  Party  organizzati  dal
COX18, sia tramite collegamenti video sia via modem.
Possiamo  comunque  dire  che  il Ponton Media Lab ha saputo
proporre bene la sua idea, visto che un qualcosa di simile a
Piazza Virtuale e' stato  organizzato anche per i giapponesi
della rete televisiva NHK, anche se il  sistema  e'  saltato
per   le  100mila  chiamate  al  giorno.   Avremo  forse  la
possibilita' di interagire tutti con una versione globale di
Piazza Virtuale:  dovrebbe  andare  in  onda  da  Atlanta in
occasione  delle  olimpiadi  del  1996.    Per   chi   fosse
interessato:  Ponton  Media  Lab, Koppel 66, D-20099 Amburgo
(Germania) 0049-40-241404 (voce) 0049-40-240511 (fax)

Akira


** MUSICA

REFERENDUM MUSICALE
-------------------
Si e' concluso il  Referendum  Musicale, fatto su alcune BBS
Milanesi (Rendez Vous, Wild&Hot, Infinite  Dreams,  Inferno,
Celebry, ).
nel  referendum  e'  stato  chiesto  chi fossero i migliori:
Cantante, Chitarrista,  Bassista,  tastierista e Batterista.
E quale fosse la miglior canzone mai fatta.
Innanzi tutto non sono stati raccolti molti voti, non  tanto
per   lo   scarso   interesse  musicale  delle  persone  che
frequentano le BBS,  ma  perche'  il  periodo  scelto non e'
stato il migliore.  Durante  le  feste  Natalizie  c'e'  una
riduzione nei collegamenti si va in vacanza etc etc...
Comunque  non  mi  lamento, quelli che hanno votato lo hanno
fatto sicuramente da fan...
La band che esce  fuori  dai  vincitori dei referendum e' un
po' anomala, vediamola:
Alla voce Freddie  Mercury,  cantante  dei  Queen  scomparso
un'anno fa per colpa dell'AIDS, alla chitarra Mark Knopfler,
leader dei Dire Straits, al basso (un po' a sorpresa, almeno
per  me)  Mark  King,  dei  Level 42, alle tastiere Emerson,
degli EM&P, ed infine alla batteria Phil Collins.
Questa strana band pop-oriented  dovrebbe suonare la canzone
piu' votata ossia: Confortably Numb dei Pink Floyd!
I musicisti in questione sono dei grandi professionisti,  ma
mi  e'  ancora sconosciuto il motivo che ha indotto a votare
Mark King...  quando  c'era  gente come Sting...  mistero...
Veniamo ai secondi piazzati e qui si sorprenderanno in tanti
(ma non io...):
Alla voce Chris  Cornell,  cantante  dei  Soundgarden,  alla
chitarra  Joe  Satriani,  al basso Billy Sheehan, dei Mr.Big
alle tastiere  ce  ne  sarebbero  moltissimi,  forse  i piu'
intonati sarebbero John Lord dei Deep  Purple  oppure  Kevin
Moore  dei  Dream  Theater,  ed infine alla batteria Stewart
Copeland, session-man ultrapagato...
Questa  splendida  metal-band  dovrebbe  (sigh!)  suonare, a
scelta uno tra questi tre brani: Who wants to live  forever,
Bohemian  Rhapsody, Somebody to love tutti dei Queen...  che
spreco...
I voti nonostante fossero pochi,  hanno mostrato che ci sono
fan accaniti, oltre coloro che votavano tutto un gruppo  per
scheda,  sono  stati  votati personaggi leggendari com Steve
Sylvester (cantante/satanista  dei  Death  SS),  Ugolino (il
nonno di Elio&le storie tese).  Tra i  chitarristi  tutti  i
mostri  sacri  sono stati votati...  fra i bassisti stupisce
Faso, di Elio e le  storie  tese, forse sottovalutato per il
gruppo in cui suona...  alle tastiere il trionfo di  Emerson
ha oscurato tutti gli altri, e alle batterie s'e' ritagliato
un pezzettino di classifica Franz di Cioccio della PFM...
Grande e' la legione dei metallari...  che pero' non si sono
imposti nella classifica dei vincitori...

Miglior Cantante:
 
4 voti: Freddie Mercury
3 voti: Chris Cornell
2 voti: Bono,Steven Tyler
1  voto:  Jon  Anderson,  David  Bowie, Montserrat Caballe',
Mariah  Carey,  David   Coverdale,   Nat  King  Cole,  Bruce
Dickinson, Elvis Presley, Aretha Franklin, Peter Gabriel, De
Gregori, Whitney Houston, Elton John, Kenny Loggins, Michael
Matievic, Luciano Pavarotti, Robert Plant, Steve Perry,  Lou
Reed,  Vasco  Rossi, David Lee Roth, Steve Sylvester, Sting,
Geof Tate Ugolino.
 
Miglior Chitarrista:
 
6 voti: Mark Knopfler(Dire Straits)
4 voti: Joe Satriani
3 voti: Jimi Hendrix, Brian May (Queen)
2 voti: Gary Moore
1 voto: Tuck  Andress  (Tuck  &  Patty), David Gilmour (Pink
Floyd), Narciso Yepes, Angus Young  (AC-DC),  Y.J.Malmsteen,
Carlos  Santana,  Neal  Schon,  Steve Vai, Frank Zappa, Jeff
Waters (Annihilator), Jimmy Page (Led Zeppelin) Robert Cray,
Mike Stern, Marty Friedman  (Megadeth), John Petrucci (Dream
Theater), Steve Lukather (Toto).
 
Miglior Bassista:
 
5 voti: Mark King (Level 42)
4 voti: Billy Sheehan (Mr.Big)
2 voti: Steve  Harris  (Iron  Maiden),  Roger  Waters  (Pink
Floyd) 
1  voto:  Cliff Burton (Metallica, RIP), Jake Bruce (Cream),
Alain Caron,  Stanley  Clarke,  Joe  Demaio  (Manowar), Faso
(Elio e le storie tese), Flea (Red Hot Chili Peppers),  Andy
Fraser  (Free),  Stu  Hamm  (Steve  Vai, Joe Satriani), Duff
McKagan  (Guns  n'Roses),   Markus  Miller,  Jaco  Pastorius
(Wheater Report,RIP) Sting,  Cliff  Williams  (AC-DC),  John
Myang (Dream Thater), Louis Johnson.
 
Miglior Tastierista:
 
6 voti: Emerson (EL&P)
2 voti: Keith Jarret, Elton John, John Lord  (Deep  Purple),
Kevin Moore (Dream Theater), Rick Wakeman (Yes)
1  voto:  Tony  Banks  (Genesis),  David Sancius, J.M.Jarre,
Billy Joel,  Freddie  Mercury,  Chick  Corea, Vangelis,Peter
Hammill, Paul Chain (Death SS), David Paych (Toto).

Miglior Batterista :

4 voti: Phil Collins (Genesis)
3 voti: Stewart Copeland
2  voti: Rick Allen (Def Leppard), J. Bonham (Led Zeppelin),
Franz Di Cioccio (PFM), Lars Ulrich (Metallica)
1 voto:  Mike  Bordin  (Faith  No  More),  Eric Carr (Kiss),
Tullio De Piscopo, Dave Lombardo  (Slayer),  Mitch  Mitchell
(Jimi   Hendrix...),   Simon  Phillips,  Dave  Weckl,  Peter
Gabriel, Billy Cobham,  Scott  Travis (Judas Priest), Vinnie
Paul  Darrell  (Pantera),  Jeff  Porcaro  (Toto,RIP),   Mike
Portnoy (Dream Theater).
 
Miglior Canzone	:

3 voti: Confortably Numb (Pink Floyd)
2 voti: Who  wants  to  ...,  Bohemian Rhapsody, Somebody to
love (Queen)
1  voto:  I  will  always  ...(W.Houston),  Yesterday   (The
Beatles),  California  Dreaming  (Mamas&Papas),  Rimmel  (De
Gregori),   Easter  (Marillion),  Stairway  to  Heaven  (Led
Zeppelin), Ooops!  (Rare  Silk),  Sunday Bloody Sunday (U2),
Nostalgia (David Sylvian),  I'll  be  your  mirror  (Nico  &
Velvet   Underground),   Thank   You   (Led  Zeppelin),  One
(Metallica), Just the  way  you  are  (Billy Joel), Michelle
(The Beatles), Fortuna Dei (Carmina Burana), Too  much  love
...   (Brian May), Big Gun (AC-DC), Shine on your ...  (Pink
Floyd), One Shot at  Glory  (Judas Priest), Total Eclipse of
...  (Bonnie Tyler), Ramaya (Africa Simone), Loco  de  amore
(David  Byrne),  Firth of fifth (Genesis), State of love and
trust (Pearl  Jam),  Parisienne  Walkaways  (Thin Lizzy/Gary
Moore),  Black  Mass  (Death  SS),  Breaking   the   silence
(Queensryche)
 
K

** LETTERE AL CT

Dopo tanto peregrinare, provare, chiedere, non ricevendo al-
tro che TASTIERE IN FACCIA (erano pesci, lo so, ma ho pensa-
to di aggiornare),  finalmente credevo proprio di essere ar-
rivato a casa. Invece mi sbagliavo: anche li', su quella BBS
che pareva tanto bella, ben fatta, con tanta gente simpatica
e disponibile, che si professa come  "nata per promuovere l'
uso della telematica", non sono altro che un "FILE FUOR DIR"
(o pesce fuor d'acqua). Non dico di quale BBS si tratta per-
che' nelle mie intenzioni questo sarebbe un pezzo da Corrie-
re Telematico che va su diverse BBS,  tanto chi  "HA SCHERMI
PER INTENDERE, INTENDA",  come direbbe  Gesu' se tornasse  a
predicare alle folle oggi.
La storia della mia vita:  di umili origini,  nasco nel 1984
con il Commodore 64  (in realta' avevo allora 41 anni, ma e-
ro, senza un computer meno che una larva); nell'88 bruciando
le tappe entro nella maggiore eta' con l'adattatore  telema-
lematico.  Ovviamente mi abbono al Videotel e l'Universo  mi
sembra a portata di mano.  La mia sfrenata libidine di comu-
nicare via tastiera mi fa addirittura  arrivare  a  chiedere
alla mia banca l'accesso all'Home Banking.  E qui scopro che
non  necessario passare per il  Videotel per telematizzare.
La CARIPLO  infatti non usa questo servizio come molte altre
ma viaggia su proprie linee.  Da come mi guardano gli impie-
gati allo sportello, ho la netta sensazione di essere l'uni-
co ad usufruire di questo servizio con un C64. Comunque fun-
ziona e spendo palate di denaro per il gusto di  interrogare
il mio conto corrente,  monotonamente uguale sera dopo sera,
fino a quando mia moglie - che non capisce un tubo di compu-
ter,  telematica e simili,  ma manda avanti egregiamente  la
famiglia - non mi mette davanti all'ennesima modernizzazione
delle frasi celebri  (questa veramente era una strofa di una
canzone di Celentano):  chi lavora troppo in telematica  non
fa l'amore!
Ma ormai INT(RND*6) + 1 stava girando (Giulio Cesare avrebbe
detto "il dado era stato lanciato"); non potevo piu' tornare
indietro. 
Dall'ottobre del 1988 alla fine del 90,  ho avuto la mia av-
ventura piu' bella in questo settore: quella del  Milan Club
Telematico, un'operazione non inventata da me ma da un  gio-
vane tifoso bolognese, Carlo Giorgi, al quale mi sono unito,
pero', fin dalle prime battute, in qualita' di addetto stam-
pa,  grazie al fatto di essere giornalista  pubblicista,  ma
soprattutto perche', lavorando in un giornale sportivo (come
impiegato: "nessuno  profeta in patria" ... )  avevo possi-
bilita' troppo interessanti per un simile club.  Ed  infatti
ho tenuto una mia rubrica per un paio d'anni:  4 pagine, tra
quelle messe gratuitamente a disposizione da SELENE alla pa-
gina *82112#, nelle quali davo tra le 23 e le 24 della dome-
nica (o del mercoled nei casi di incontri infrasettimanali)
i titoli e i principali sommari che  riguardavano  il  Milan
che il giornale avrebbe pubblicato il giorno  seguente.  Non
si trattava di spionaggio, si badi bene:  lo facevo col per-
messo della Direzione. Il club si  afflosciato ed e' spira-
to in silenzio;  non so nemmeno che fine abbiano fatto tutti
gli altri, Carlo compreso, anzi,  chissa' che non lo ritrovi
grazie al CT (se questo diventera' un pezzo per il CT).
Tutto questo per dire che non sono proprio un neofita, pero'
il mondo della telematica  andato avanti senza di  me:  per
vari motivi sono rimasto lontano un po'  dalla tastiera,  il
C64 non mi permetteva (o non ero capace) di connettermi alle
BBS e ad onor del vero non sono neanche certo di aver saputo
di cosa si trattasse, cosi' ho dovuto aspettare il 93 quando
finalmente mi sono attrezzato anch'io come  si  deve:  Babbo
Natale mi ha portato un PC, con stampante e naturalmente mo-
dem e qui sono iniziati i guai.
Per una vita avevo pedalato,  ma con la mia bicilettina  ero
riuscito ad arrivare quasi dovunque. Adesso che avevo final-
mente la macchina, ero fermo al palo. Dove stava l'errore?
La biciclettina era il  C64,  col quale avevo raggiunto cose
che non avevo nemmeno sognato potessero esistere; con l'auto
(modem e PC) contavo proprio di andare oltre,  anche perche'
adesso la mia immaginazione si era aperta.
Invece il primo modem che ho acquistato con l'intesa che do-
veva funzionare anche col Videotel  non  funzionava  nemmeno
col telefono. E si',  perche' a uno abituato a ragionare con
l'adattatore  telematico  non e' mica facile  capire da solo
che,  avendo un affare che costa il doppio,  bisogna fare un
sacco di cose complicate come avere un programma, settare un
sacco di parametri con istruizioni incomprensibili anche  se
fossero scritte in italiano, e naturalmente sono in inglese.
Per farla breve, ho girato e speso fino ad avere quattro di-
versi programmi: il QL2FAX col quale non riesco  a  fare  un
fax decente nemmeno a sparargli, che pero' va benissimo  per
connettersi alle BBS; un DIGITALK col quale non vedo una BBS
nemmeno se me la invento, ma va benino col Videotel, solo se
mi accontento di vedere, invece di righe colorate e disegni,
un sacco di caratteri incomprensibili.  Per godere il Video-
tel come mi aveva abituato il caro vecchio 6499 Commodore ho
il programma MT.  Infine con BITFAX  (supportato da  BITCOM,
senza il quale probabilmente non funzionerebbe)  mando e ri-
cevo bellissimi fax.
Ma fanno tutti cosi'? Anche a voi sono capitati venditori di
modem che non vi sanno spiegare come vanno le cose?
Anche a voi sono capitate BBS come quella nella quale  stavo
per sentirmi a casa? O non ci volete noi nuovi?
Non credo che siate cattivi,  e nemmeno che siate stupidi  o
in malafede: siete tutti solo troppo immersi nel vostro cam-
po, date tutto troppo per scontato,  non pensate nemmeno che
possano esserci dei novellini o qualcuno che non capisce  di
cosa si parla;  forse non siete tra coloro che non  vogliono
ascoltare,  altrimenti non avreste pubblicato sul CT di gen-
naio,  nell'articolo  *** BBS STORIES, credo di Tiny Tiger e 
Byte Breaker  "Ho sempre creduto che scambiarsi le  informa-
zioni fosse il modo migliore per aumentare la conoscenza  in 
generale"  e non avreste accettato la critica al  fatto  che
sul lavoro spesso si vede l'opposto,  la gelosia del proprio
sapere nel tentativo di rendersi indispensabili.  E' perfet-
to, la penso anch'io cosi'; io pure la trovo una idiozia. Ma
bisogna anche intendersi su cosa significa scambiarsi infor-
mazioni: non basta dire qualcosa, bisogna anche mettersi nei
panni di chi ascolta e accertarsi di essere stati capiti.
Non basta dire:  "Per fare una firma come la mia devi  usare
un editor che permette di fare delle macro in modo da  poter
richiamare in automatico un file esterno (appunto la firma)"
per pensare di aver dato un'informazione.  E non e' informa-
zione  nemmeno  "In area telematica,  ti consiglio  il  Blue
Wave  (BWAVE212.ZIP) senno' l'SLMR  (da usare con il JCQWK),
sempre in area telematica", quando - a parte il *** da usare
col *** gia' di per se' abbastanza ermetico - dovresti sape-
re  che un nuovo utente non ha abbastanza tempo o diritto di
download per prendersi il BIKIKAK.ZIP ...
Giustamente mi dirai: "Ah, ma allora sei handicappato!"
Si', sono handicappato, anzi: sono proprio un imbecille, te-
lematicamente parlando. Ma non le vogliamo abbattare nemmeno
qui le barriere architettoniche?

                                            郞袴袴袴袴袴袴拷
                                             袴胱袴袴袴 
                                                       
                                                ì敲   
                                                  è攷 
                                             èTURRICAN暠 
                                            突袴袴袴袴袴袴槁
                                            
C'hai ragione su  molti  punti,  pero'  devo dirti una cosa,
dopotutto sei entrato  in  gruppo  di  specialisti  (piu'  o
meno),  quando parli con un medico o con un avvocato di cio'
che concerne  il  loro  campo  non  puoi  sperare di capirci
molto.  Ci sono certamente molte barriere da  abbattere,  ma
quelle  che  ci  sono, secondo me, non sono state create per
isolare il gruppo, e' solo  un  gergo,  c'e' chi lo usa piu'
spesso e chi meno, c'e' chi e' piu'  ermetico  di  altri  e'
vero,  ma,  almeno  da parte mia, c'e' sempre la volonta' di
accettare nuovi membri e di "iniziare" altre persone all'uso
del modem.  Ho comprato Il  mio  primo  modem (che poi e' lo
stesso che sto ancora usando) 2 anni fa in  questo  periodo,
non conoscevo nessuno, non sapevo niente e prima di tuffarmi
nelle BBS a tempo pieno ho passato molto tempo a chattare su
reti internazionali.  Ho trovato barriere anche piu' alte di
quelle che hai trovato tu, ma non m'importava di passare per
incopentente  o  cose del genere, chiedevo tutto a tutti, mi
rispondevano 1 volta su 10  e  se non capivo richiedevo.  Mi
sono letto molti DOCs e TXTs e piano  piano  ho  iniziato  a
scoprire un nuovo mondo.  Ancora oggi ci sono molte cose che
per  me  sono  arabo, non mi faccio mai scrupoli a chiedere.
E' questo  lo  spirito  con  cui  bisogna  entrare in questo
mondo, purtroppo non ci  sono  manuali  per  principianti  e
tutto sommato sarebbero un controsenso perche' per prelevare
un manuale del genere un pricipiante  dovrebbe  gia'  sapere
molte  cose  e  quindi  non  sarebbe  piu'  un principiante.
Pubblicare un  libro  ?   E'  un'idea,  ma sarebbe veramente
utile ?  Puo'  darsi,  ma  siccome  non	avrebbe  un  rientro
economico  adeguato  non  sara'  mai fatto (come molte altre
belle cose nella nostra societa').

                   複複複複複複  複複複複複複複
                         複       複複   
                  BYE  白 白    賽賞 白蔔 白蔔
                  BYE    白 複複蔔     複蔔

P.S.  Pero' alla fine te la sei fatta bella grossa la firma,
eh? :-)

** NEL PROSSIMO NUMERO.....

Un CT nuovo e piu' ampliato vi aspetta a Marzo sulla  vostra
BBS  preferita.   Due nuove ed interessanti rubriche saranno
aggiunte a quelle gia'  esistenti!   Mako Linge cerchera' di
farvi  diventare  tutti  Sysop.   Malko  vi  guidera'  nella
difficile impresa spiegandovi tutte  le difficolta' (e tutti
i pregi) che un neo-sysop deve  affrontare  (denaro,  tempo,
SW, HW, settaggi, aspirine, calmanti ecc...).
Poi  la redazione del CT visitera' per voi 15 BBS al mese e,
oltre  ad   aggiornare   l'obsoleto   MILANO.NET,  vi  dara'
informazioni su BBS che non sapevate esistessero  o  eravate
sul punto ma non avete mai osato chiamare :-).
Per   la   nostra  rubrica  Cyberpunk  avremo  un' esclusiva
ed interessante  intervita   con......    Bruce  Stering  in
persona! :-)
Molto presto inizieremo anche un viaggio attraverso InterNet
per scoprire il come/cosa/quanto/chi/dove/perche' della piu'
vasta e veloce rete telematica del mondo!

Vi apettiamo numerosi!

BYE BYE
THE SPY


** REDAZIONE

 旼컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴커
                                                         
    CORRIERE TELEMATICO           N.5, Febbraio 1994     
                                                         
    Direttore      : The Spy (Andrea Cassola)            
                                                         
    Vice-Direttore : Kappa (Alfredo Cappello)            
                                                         
    Capo redattore : Runaway (Gianluca Neri)             
                                                         
    Redazione      :                                     
                                                         
         Akira (Francesco Pignatelli)                    
         Captain Britain (Luca Somazzi)                  
         Malko Linge (Alberto Di Stefano)                
         Mak                                             
         Piperita Patty (Cristiana Furiosi)              
         Satoru (Marco Ullasci)                          
         Ridge Forrester (Andrea Gallilarghi)            
         Zeno (Fabrizio Cornelli)                        
                                                         
                                                         
    La redazione ringrazia tutti coloro che hanno        
    partecipato a questo numero e in particolare :       
                                                         
       - Luckyfer per l'intervista                       
       - Davide Valenti per l'articolo                   
       - Valentino Spataro per l'articolo                
       - Bilbo Baggins per l'articolo                    
       - Thy Turricon per la lettera                     
                                                         
  Avete un articolo in mente? Un racconto? Un consiglio? 
  Una critica ? Un complimento ? Un commento ?           
  Lasciate un messaggio a The Spy su Rendez-Vous BBS.    
                                                         
  Potete anche contattarci ad uno dei seguenti indirizzi:
                                                         
   Gianluca Neri    :InterNet gianluca.neri@galactica.it 
   Fabrizio Cornelli:FidoNet  2:331/347.6                
   Andrea Cassola   :EuroNet  230:1001/105.3             
   Mak              :Itax     70:101/9                   
   Captain Britain  :Mail Channel '94  94:2000/1         
                                                         
 à컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴ù

** DISTRIBUZIONE

旼컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴커
                                                          
 Potete trovare il CT sulle seguenti BBS:                 
                                                          
 Antares          BBS: 02-89124407                        
 Brain            BBS: 02-59900649                        
 CD-ROM Paradise  BBS: 02-70631738                        
 Celebry          BBS: 02-33300759                        
 Cornucopia       BBS: 02-29528616                        
 Eternity         BBS: 0371-610083  (h 22-8)              
 Wild&Hot         BBS: 02-70300273                        
 FreeBook         BBS: 02-55193851                        
 Genesis          BBS: 02-55191844                        
 HotSpot          BBS: 0523-451731                        
 Imago            BBS: 02-45701820                        
 Inferno          BBS: 02-26221453, 26224663              
                       22627301, 22626544                 
 Proxima Centauri BBS: 02-93580592, 93580688              
 Rendez-Vous      BBS: 02-33101597, 33106502,             
                       33105756(soci)                     
 Rozzano          BBS: 02-89200179, 89202186,             
                       8243556                            
 SkyNet           BBS: 02-8372432                         
 The Great Dream  BBS: 02-27202204                        
                                                          
 Tutta la rete EuroNet                                    
 Tutta la rete del progetto riviste di Valentino Spataro  
                                                          
 ... e altre ancora, scriveteci quali                     
à컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴컴ù