Vasco

Dal tamtam al sintetizzatore, dagli yodel ai cori gospel, con un'attenzione particolare agli Ubi Maior

Vasco

Messaggioda Tranga il 24 mar 2011 21:48

Torna Vasco Rossi con “il manifesto futurista della nuova umanità”

MILANO – Con il nuovo album ‘Vivere o niente’ Vasco Rossi tratteggia il ‘manifesto futurista della nuova umanita”, brano simbolo del suo sedicesimo lavoro di studio, in uscita il prossimo 29 marzo.

Da cantautore esperto, premette che il manifesto è ”un gioco ironico”, ma poi spiega nei dettagli chi è per lui l’ ”uomo nuovo di oggi, che non crede più alle verità eterne perché la scienza ci ha dimostrato che tutto evolve e che sono verita’ fino a prova contraria”.

Questa consapevolezza, per lui, ”è lo strumento più adatto ad affrontare il mondo di oggi”. Fatto salvo il ”rispetto per chi ha fede”, Vasco pensa che ”è una grande illusione che esista un creatore e che la vita sia un dono, mentre la natura nasce da sola e la scienza – nuova religione – ci dice che la vita non è un dono ma un caso”.

Attenzione però, questo non significa, avverte il titolo dell’album, che la vita vada presa alla leggera, anzi, la mancanza di fede determina il fatto che ”l’uomo si prende le sue responsabilita”’, conscio che ”e’ lui il vero miracolo della natura”.

”Senza più la grande illusione che ha portato avanti l’umanita’ – argomenta il vate di Zocca – devo cominciare a darmi un codice, un sistema di valori basati sul fatto che sono responsabile di cio’ che faccio, devo rispettare la vita finche’ lei mi rispetta e devo avere anche un po’ di coraggio”. Anche quello di fare i conti con la propria meta’ oscura, una volta assodato che ”il diavolo non esiste se non dentro di noi e che gli errori sono solo nostri”.

Per questo, il primo comandamento del Vasco-manifesto e’ il ”rispetto di se stessi, da cui nasce tutto”. Perche’ poi si puo’ decidere se avere una ‘vita spericolata’ o ‘stare per dei mesi appesi ad un aquilone’, come racconta uno dei brani piu’ ispirati del nuovo album. L’importante e’ porsi sempre di fronte all’aut aut ‘vivere o niente’ perche’ ”o affronti la vita cosi’ com’e', senza pensare che sia sicura e garantita, e la affronti con un po’ di coraggio, o e’ meglio lasciar perdere”. Fatto salvo il diritto di ”scegliere io quando mettere fine a questa straordinaria esperienza, se non merita piu’ di essere vissuta”. Lui, che si presenta all’incontro con la stampa dicendo ‘sembrava la fine del mondo e invece sono qua’, come l’incipit del singolo ‘Eh..gia”, racconta che di arrivare a 59 anni proprio non ci pensava da giovane: ”a 35 anni pensavo di bruciare tutto, non credevo che sarei mai arrivato all’eta’ di mio padre, ho sempre pensato che sarei finito presto, forse non avrei scritto ciò che ho scritto”. Parole dette anche ”alla faccia di chi mi ha sputato in faccia per 10 anni negli anni 80”.

Quelle accuse di aver inneggiato all’uso di droga, ancora bruciano a Vasco, tanto che, descrivendo la copertina dell’album, dove interpreta il ruolo dell’artista in fuga ”dal conservatorismo, dall’omologazione, dai poteri che non lo vogliono far parlare, dalle forze che lo vogliono bloccare, controllare”, ricorda che ”l’artista racconta la realta’ senza strumentalizzarla”. Ma è sempre all”altra metàdel cielo’ che pensa, alla ”paranoia pazzesca che avete per la cellulite e noi invece non sappiamo nemmeno cos’è”, ma anche a colleghe come Patty Pravo e Noemi, per cui ha scritto ‘Dimmi che non vuoi morire’ e ‘Vuoto a perdere’, e Fiorella Mannoia, per cui anticipa di essere riuscito finalmente a scrivere un brano insieme a Gaetano Curreri, ”anche se lei ancora non lo sa”. Le donne, che sono le sue fan piùfedeli, potranno rivedere Vasco dal vivo, quest’estate, sui palchi che piu’ gli appartengono, l’11 giugno all’Heineken Jammin festival, e il 16, 17, 21 e 22 giugno a San Siro, per quattro date di una ”festa di comunione e liberazione” che si preannunciano già sold out.

fonte: http://www.blitzquotidiano.it/musica-sh ... ta-797405/


Sticazzi e chapeau.
Ci vuole coraggio per fare un discorso del genere in Italia, ma forse Vasco è uno dei pochi che se lo può permettere.
Only dead fishes go downstream.
Avatar utente
Tranga
Ultra Messaggista
Ultra Messaggista
 
Messaggi: 1482
Iscritto il: 31 gen 2008 22:51
Località: Bussero (MI)

Re: Vasco

Messaggioda L'Antico il 28 mar 2011 12:42

Bah non ci vedo niente di piu' di discorsi fatti da altri cantautori gia' 50 (!) anni fa (eh si, 1960+50 = 2010). Ovviamente lui era troppo giovane, con problemi e drogato per accorgersene, buon per lui esserci arrivato, meglio tardi che mai. Se tanto mi da tanto, i suoi fans non ci arriveranno uguale...

P.s. ovviamente con questo non intendo dire che sono d'accordo con lui in toto.
Ciao
L'Antico (Sesso Virtuale? NO, Grazie!!!)
Avatar utente
L'Antico
Super Messaggista
Super Messaggista
 
Messaggi: 695
Iscritto il: 1 dic 2004 23:01
Località: Sulbiate

Re: Vasco

Messaggioda Tranga il 28 mar 2011 13:00

L'Antico ha scritto:Bah non ci vedo niente di piu' di discorsi fatti da altri cantautori gia' 50 (!) anni fa (eh si, 1960+50 = 2010). Ovviamente lui era troppo giovane, con problemi e drogato per accorgersene, buon per lui esserci arrivato, meglio tardi che mai. Se tanto mi da tanto, i suoi fans non ci arriveranno uguale...

P.s. ovviamente con questo non intendo dire che sono d'accordo con lui in toto.


Non ha scoperto certo niente di nuovo, però ogni cosa ha il suo tempo. Guardati attorno e dimmi qual è il cantante, oggi, che fa questo tipo di discorso.
A parte che Vasco queste cose le diceva già da trent'anni (ascoltare "Portatemi Dio" oppure "C'è chi dice no"), solo che al tempo era più facile liquidarlo come "drogato" (cosa che si fa ancor oggi).
Ultima modifica di Tranga il 28 mar 2011 14:52, modificato 2 volte in totale.
Only dead fishes go downstream.
Avatar utente
Tranga
Ultra Messaggista
Ultra Messaggista
 
Messaggi: 1482
Iscritto il: 31 gen 2008 22:51
Località: Bussero (MI)

Re: Vasco

Messaggioda L'Antico il 28 mar 2011 14:43

"tu giri adesso con le tette al vento io ci giravo gia' vent'anni fa" cantava, profetico, Guccini...

Oggi certi tipi di discorsi li fanno in molti (Caparezza, Fabri Fibra, Articolo 31 per citarne alcuni), reclamizzati ovviamente molto meno di Vasco Rossi. Il buon Dj Ax, degli Articolo 31, una volta e' stato intervistato e gli han detto "cosa vuol dire trasgredire oggi?", e lui ha risposto "essere onesti, rispettare le leggi e gli altri e pagare le tasse". Come disclaimer aggiungo che sto parlando di artisti che manco fanno musica che mi piace, per cui non e' che li valuto piu' di altri per quello...

Bisogna arrendersi: oggi si puo' fare i discorsi che si vuole, non c'e' nulla di cui non si possa parlare, semplicemente se sei vasco rossi lo vengono a sapere tutti... ma d'altronde, chi da credito a quello che dice un drogato? ;)
Ciao
L'Antico (Sesso Virtuale? NO, Grazie!!!)
Avatar utente
L'Antico
Super Messaggista
Super Messaggista
 
Messaggi: 695
Iscritto il: 1 dic 2004 23:01
Località: Sulbiate

Re: Vasco

Messaggioda Tranga il 28 mar 2011 15:23

Non conosco a fondo la discografia dei signori che citi, ma non mi pare che sui temi religiosi si siano fatti notare particolarmente. Un conto è scoprire e raccontare una incoerenza di fondo della società verso la morale cattolica, un altro conto è parlarne in relazione a se stessi e, più in generale, confessare una posizione agnostica e forse persino atea. A guardare la pagliuzza negli occhi degli altri son tutti capaci.
Only dead fishes go downstream.
Avatar utente
Tranga
Ultra Messaggista
Ultra Messaggista
 
Messaggi: 1482
Iscritto il: 31 gen 2008 22:51
Località: Bussero (MI)


Torna a Musica

cron